Pirati dei Caraibi: Hans Zimmer racconta la genesi dell’iconica soundtrack

Come sapete Hans Zimmer non salì a bordo del progetto Pirati dei Caraibi: La Maledizione della Prima Luna fino a che non ebbe modo di guardare qualche filmato. Zimmer, come tutti ormai sappiamo, è un compositore di film davvero iconici come Il Re Leone e Il Gladiatore, ed ha continuato ad avere successo anche con film come Pirati dei Caraibi di Gore Verbinski del 2003, che ha contribuito ha lanciare il franchise più commercialmente popolare della Disney al di fuori della Marvel e di Star Wars.

Il primo Pirati dei Caraibi ha portato con se un successo di critica e botteghino che ha sorpreso perfino le persone coinvolte. Non solo ha raccolto l’incredibile cifra di 654.3 milioni al botteghino mondiale (una grande somma di denaro per il suo tempo, soprattutto per un film originale) ma ha anche conquistato cinque nomination agli Oscar, tra cui il miglior attore per Johnny Depp, il cui ritratto di Capitan Jack Sparrow è diventato ormai iconico.

Ma una parte importante del successo di Pirati dei Caraibi è sicuramente la colonna sonora di Hans Zimmer, che è stata riutilizzata in ogni film della saga, un po come il tema d’apertura di Star Wars, composto da John Williams, viene tutt’ora riutilizzato. Il fatto è che, a quanto pare, Zimmer è stato uno dei principali detrattori del film fino a che non ha potuto vedere cosa Verbinski avesse per le mani.

In un’intervista con Vanity Fair, Hans Zimmer ha parlato di alcune delle colonne sonore più importanti della sua carriera, tra cui quella della trilogia de Il Cavaliere Oscuro e di Inception. Nell’intervista si è soffermato a parlare di Pirati dei Caraibi, ed ha rivelato che inizialmente pensava che il film fosse una cattiva idea.

“I Pirati sono stati un completo caso. Stavo lavorando con Gore [Verbinski] su qualcosa, e gli ho detto, ‘Allora, cosa farai dopo?’. Lui ha risposto, ‘Beh, sto pensando di fare questo film dei Pirati’. Ok, film dei Pirati … davvero? Sul serio? Pensai fosse l’idea peggiore che avessi mai sentito… Ho ricevuto una telefonata da Gore di domenica che diceva: ‘Vieni, dai un’occhiata a questa cosa”. Mi ha mostrato un film che non avrei mai potuto immaginare, ed ho amato il fatto di essermi sbagliato e quanto lui avesse avuto ragione.”

Una volta che Zimmer ha visto il materiale che Verbinski gli ha mostrato non ci ha pensato un attimo ed ha accettato, sostituendo Alan Silvestri, al tempo uscito dal film a causa di differenze creative con il produttore Jerry Bruckheimer.

“C’è stato molto poco tempo prima che arrivassi a ciò. Ero del tipo ‘Okay, è meglio che torni a casa e scriva un tema’. Ho iniziato alle 7 e mezzo di sera – stavo esplodendo di idee e stavo iniziando ad essere stanco, quindi l’esecuzione è diventata man mano sempre peggiore, come se le mie dita avessero preso a non muoversi più come dovrebbero. All’improvviso erano le 5 del mattino. Ecco com’è nato il tutto.”

Zimmer quindi ha quasi partorito la colonna sonora in preda ad una sorta di trans data dalla stanchezza, ed ha contribuito così all’avventurosa saga della Disney, con i suoi alti e bassi ma certamente divenuta ormai iconica. Zimmer ha composto la colonna sonora con l’aiuto del collega Klaus Badelt con il quale ha lavorato in precedenza ne il Gladiatore di Ridley Scott. Come accennato in precedenza il theme di Pirati dei Caraibi è stato in incorporato in ogni successivo film della saga, compresi La Vendetta di Salazar nono stante Geoff Zenelli l’abbia realizzata per quel film.

Per ricordarla nella sua iconica bellezza potete ascoltarla qui sotto:

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: