Power Rangers: Paramount e Hasbro progettano un nuovo film?

L’ultimo film di Power Rangers a colpire il grande schermo è stato un disastro per quanto riguarda l’incasso, anche se diverse parti della critica internazionale specializzata e non in realtà lo ha apprezzato.

La pellicola, come sappiamo, ha portato su schermo una rappresentazione particolare dei Rangers, che si è concessa anche alcuni sguardi particolari all’autismo ed all’accettazione dell’omosessualità. Questi temi, con la questione dell’allenamento, della sincronia delle menti, del lavoro di squadra, Bryan Cranston e il fatto che i veri combattimenti non si vedano fino alla fin del film (cosa che lascia il tempo al dramma ed all’introspezione), hanno reso questo prodotto molto particolare ed obbiettivamente di qualità, ma questa non è stata la ricezione del pubblico, e per via del basso incasso un secondo film è stato messo in panchina.

Tuttavia, ora sembra che un riavvio potrebbe essere in corso perché il CEO di Hasbro, Brian Goldner, ha rivelato in una telefonata che i creatori di giocattoli (che hanno acquisito i diritti per i Powers Rangers l’anno scorso) e la Paramount Pictures stanno attualmente parlando di un nuovo film. Non sono stati rivelati ulteriori dettagli, ma ovviamente questa partnership ha perfettamente senso.

Dopotutto, la collaborazione di Hasbro con la Paramount ha portato a ben 5 miliardi di dollari di guadagno al botteghino con il franchise dei Transformers e di GI Joe, per non parlare dell’aumento delle vendite di giocattoli e merchandising vario.

Ci sono stati spesso rumori circa un nuovo film dei Power Rangers, ed anche se un riavvio non sembra esattamente la strada migliore, visto il grande lavoro di Dean Israelite, un sequel in realtà sarebbe una buona idea. Anche se non lo sappiamo ovviamente con certezza, è possibile che gli attori originali tornino, anche se è probabile che il design subirà un restyling.

Comunque vadano le cose, si spera che la rotta che verrà presa rimanga la solita del film di Israelite, che ha vinto proprio nel dare un tono più super-eroistico al film, allontanandolo dai canoni televisivi che molti hanno spesso trovato trash.