Qual è il futuro del MCU ad un anno dalla release di Avengers: Endgame?

Ora è esattamente un anno da quando è uscito nelle sale Avengers: Endgame, e il futuro del Marvel Cinematic Universe è stato riscritto notevolmente da allora.

I Marvel Studios hanno portato alla conclusione trionfale dell’Infinity Saga nel 2019, con Avengers: Endgame che ha conquistato la corona di Avatar come il film con il maggior incasso di tutti i tempi.

I Marvel Studios hanno custodito gelosamente i loro segreti più che mai, il che significa che gli spettatori non avevano idea di cosa aspettarsi, e ovviamente, essendo il modus operandi della compagnia, anche adesso sappiamo poco di ciò che verrà. Il presidente Kevin Feige sembrava suggerire che l’annuncio della Fase 3 del 2014 fosse fallito perché significava che gli spettatori erano concentrati sulla destinazione finale piuttosto che sedersi, mangiare popcorn e godersi il viaggio. Di conseguenza, si rivelò molto più cauto nel rivelare i piani a lungo termine della Marvel. In assenza di annunci ufficiali, iniziarono a circolare voci – molte accurate, altre no.

Il momento in cui i Marvel Studios sono comparsi sul palco del panel dedicato nel padiglione H del Comic-Con di San Diego è stato il momento clou di quell’evento, con lo studio che ha annunciato la sua lista completa della Fase 4, ma piuttosto che durare per cinque anni, ha organizzato tutto in soli due. Hanno confermato le date di uscita di Black Widow, Eternals, Shang-Chi e The Legend of the Ten Rings, Doctor Strange in the Multiverse of Madness e Thor: Love & Thunder. Inoltre, lo studio ha annunciato i loro prossimi programmi Disney +, confermando The Falcon e Winter Soldier, Loki, WandaVision, uno show animato chiamato What If ..?, la serie su Occhio di Falco, e successivamente altri spettacoli Disney + furono presto annunciati, come Ms. Marvel, She-Hulk e Moon Knight, insieme a Black Panther 2.

Tuttavia, non ci volle molto prima che le cose iniziassero a andare male. Un accordo tra Marvel e Sony aveva portato un al riavvio di Spider-Man nel MCU ed alla creazione di Homecoming e Far From Home, che era essenzialmente un epilogo esteso di Avengers: Endgame. Sebbene la Marvel non avesse annunciato nulla al SDCC, gli spettatori attenti avevano notato i divari di due anni tra i film di Spider-Man e dedotto che la Fase 4 avrebbe incluso un terzo Spider-Man film.

Quindi, sorprendentemente, la collaborazione tra Marvel e Sony si interruppe. Per un po’ sembrò che i Marvel Studios stessero per perdere Spider-Man, con i due studi che faticavano a raggiungere un nuovo accordo. Ci è voluto un intervento personale da parte della star Tom Holland (ubriaco) per ricordare a Disney e Sony quanta gente teneva all’arrampicamuri e sono riusciti a concludere un nuovo accordo.

I termini hanno finito per favorire la Sony, che sembrano essere in grado di implementare i loro piani per spin-off di Spider-Man, come Venom: Let There Be Carnage e Morbius, che come avevamo sostenuto sin dall’uscita del primo film di Venom, saranno “aggiunte” al MCU create appositamente per dar caratterizzazione ai villain.

Passando al 2020, la pandemia di coronavirus ha causato un blocco a catena di tutte le produzioni mondiali, ed ha causato enormi problemi alla Marvel. I cinema di tutto il mondo, la produzione cinematografica ugualmente, e di conseguenza l’intero basamento su cui si posava la Fase 4 è stato smantellato e riassemblato.

Altre modifiche sono state apportate dopo che anche Sony si è vista costretta a spostare Spider-Man 3, assieme allo “spostalizio” da parte della Disney di Thor: Love & Thunder e Doctor Strange in Multiverse of Madness, dando ufficialmente una data anche a Captain Marvel 2. Senza dubbio ci saranno ritardi simili con gli spettacoli Disney +. L’attuale lista può essere considerata provvisoria solo perché tutto dipende da forze al di fuori del controllo della Marvel. Allo stato attuale, tuttavia, è il seguente:

  • Vedova nera – 6 novembre 2020
  • The Eternals – 12 febbraio 2021
  • Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli – 7 maggio 2021
  • Spider-Man 3 – 5 novembre 2021
  • Thor: Love & Thunder – 11 febbraio 2022
  • Doctor Strange in the Multiverse of Madness – 25 marzo 2022
  • Black Panther 2 – 6 maggio 2022
  • Captain Marvel 2 – 8 luglio 2022

L’MCU ha perso due personaggi fondatori del franchise, ed Avengers: Endgame ha funzionato bene come canto del cigno per Iron Man (Robert Downey, Jr.) e Captain America (Chris Evans), quindi le speranze dello studio di continuare la striscia positiva si basano sui nuovi personaggi introdotti in Eternals e Shang-Chi, oltre ovviamente a ruoli più importanti dei restanti Vendicatori, e l’aspettativa per questi film rimane più forte che mai.

Nonostante i ritardi causati dal coronavirus e la contrattazione in studio che hanno occupato gran parte dell’ultimo anno riguardo le notizie a tema Marvel, l’appetito dei fan per ciò che i Marvel Studios hanno da offrire rimane forte anche dopo le conseguenze di Avengers: Endgame.

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: