Queste Oscure Materie: un’excursus in attesa della premiere italiana del 1° gennaio

L’ultima epopea fantasy della HBO, Queste Oscure Materie, è a meno di un mese dall’arrivo su Sky Atlantic – e introduce i fan a mondo completamente nuovo dove ci sono daimon, magia, streghe e altro ancora.

Questo mondo assomiglia molto al nostro, sebbene apparentemente è locato leggermente più lontano nel passato, eppure ci sono strani dirigibili, animali parlanti e riferimenti a una presenza incombente conosciuta come il Magistero. Questo è un mondo come il nostro, ma non è il nostro, e presenta una mitologia completamente nuova da esplorare.

Per quanto viene mostrato nello show, il mondo della serie e dei libri sono molto simili, anche se sono emerse alcune differenze – e questo è tutto ciò che i nuovi fan dovrebbero sapere su come il mondo di Lyra è diverso da questo.

 

L’esistenza dei daimon.

Ogni essere umano in questo mondo ha un daimon, e l’episodio della premiere fa diversi passi avanti per caratterizzare cosa sono esattamente. Soprattutto, il fatto che un daimon non è un animale domestico, né un famiglio. Questi sono descritti nell’introduzione della serie come la rappresentazione fisica dell’anima di una persona, al di fuori del loro corpo. Tuttavia, c’è un po’ più sotto la superficie. Nei libri, i daimon fanno parte dell’anima di una persona, ma hanno anche la loro personalità, dei pensieri, opinioni e sentimenti. Non sono semplicemente un’estensione di una persona, ma un essere interconnesso a una persona dotato di coscienza e personalità.

E’ complesso definire come una persona / anima possa essere divisa in due metà distinte, ma ci sono alcune cose importanti da sapere sui daimon e su come funzionano in questo mondo. I daimon hanno sempre la forma di un animale, ma quando un essere umano è più giovane, hanno la capacità di cambiare forma. Questo si vede quando Lyra e Roger corrono sui tetti del Jordan College e i loro daimon cambiano forma per stare al passo. Intorno alla pubertà, tuttavia, i daimon si fermano in un’unica forma. Dai libri, è chiaro che questa forma finale può rivelare molto sulla persona stessa; i servitori tendono ad avere daimon a forma di cane (o altre creature affidabili e leali), le streghe hanno uccelli, i marinai spesso hanno pesci o animali acquatici, e così via.

I daimon hanno anche nomi e possono parlare – e questo non è risultato di una connessione psichica, poiché chiunque può sentire la voce del daimon di un altro. Un altro aspetto della mitologia daimoniana che appare nei libri, ma non è stato ancora reso esplicito nella serie, è che mentre questi possono essere ascoltati e anche affrontati da altri umani, è assolutamente vietato toccare il daimon di un’altra persona. Questi non sono animali da accarezzare: toccarne uno è una forma di assalto – come fosse una molestia – così grave che nessuno lo prenderebbe nemmeno in considerazione. Infine, vale la pena notare che i daimon sono limitati nella misura per stare col loro essere umano. Nei libri, la distanza che un daimon può percorrere è a malapena di tre metri di distanza dal proprio umano. Tuttavia, sembra che nella serie sia possibile andare leggermente oltre.

Passiamo alla Polvere.

Questa è menzionata solo brevemente nella premiere della serie, ma è chiaro che sarà una parte importante del mondo – e non solo perché i lettori dei libri sanno quanto sia importante! La polvere viene menzionata per la prima volta quando Lord Asriel mostra i suoi fotogrammi appositamente trattati. Afferma che queste immagini dimostrano che la polvere è attratta solo dagli adulti, non dai bambini – e questa affermazione (insieme alla città nel cielo) è così scioccante per gli altri studiosi che il Maestro (Clarke Peters) teme che sarà visto come eretica.

Più tardi, Lyra tenta di parlare della Polvere a Roger, e chiarisce che quella non è la polvere che intende, il tipo che pulisci da una superficie, ma qualcosa di molto, molto diverso. Vale la pena notare che la serie taglia una linea di dialogo molto importante dai libri in questa prima menzione della Polvere, quando Asriel mostra i suoi fotogrammi. Nei libri, uno studioso chiede se il bambino nella foto è “un bambino reciso” e gli viene detto che è un “bambino intero”. Questo senza dubbio verrà fuori in un secondo momento della serie, ma la Polvere non è sicuramente qualcosa che gli spettatori possono dimenticare, nonostante non abbiano ricevuto così tante informazioni nella premiere quanto alcuni altri elementi della mitologia.

Ovviamente ciò che salta all’occhio immediatamente è l’Aletiometro.

Il titolo del primo libro della serie è The Golden Compass (che ha dato anche il nome al film “La Bussola D’Oro), e prende il nome dall’aletiometro che viene dato a Lyra quando lascia il Jordan College. Questo appare solo per un paio di scene della premiere, e molto di più dopo, ma chiunque abbia letto i libri (o visto l’adattamento del film originale) sa che quell’apparecchio è molto importante quanto anche un problema.

L’aletiometro è un dispositivo che svela la verità (il nome deriva letteralmente dalle parole “misura della verità”), ed è descritto nei libri come un pesante oggetto d’ottone delle dimensioni e della forma di una bussola. Intorno al bordo del quadrante ci sono una serie di simboli (una clessidra, un teschio, ecc.) e ci sono quattro lancette. Tre di queste possono essere settate per puntare a un simbolo specifico, mentre la quarta più sottile non può essere controllata e oscilla liberamente lungo il quadrante. Parte di questo è stato intravisto nella prima puntata e poi successivamente nelle successive molto approfonditamente, ma non anticipiamo niente.

Per ora, con solo la premiere alle spalle, Lyra non è a conoscenza di come funzioni l’aletiometro, anche se guardarla parlare come se fosse uno smartphone è forse il momento più inaspettatamente divertente della premiere. Tuttavia, la premiere ha chiarito che l’aletiometro apparteneva una volta a Lord Asriel ed è incredibilmente raro (ne sono stati fatti solo sei). Il Maestro dice anche che l’aletiometro è illegale, un grande cambiamento rispetto alla serie di libri. In origine, questi dispositivi erano rari e difficili da leggere, ma in realtà non contro la legge; questo cambiamento è chiaramente fatto per aumentare la sensazione di dominio da parte del Magistero e la paura che suscitano. Dà anche a Lyra un’altra spiegazione del perché dovrebbe tenerlo segreto.

Chi sono i Giziani?

La prima puntata di Queste Oscure Materie si concentra su due gruppi principali di persone: gli studiosi del Jordan College (insieme a Lyra, Roger e Lord Asriel, ovviamente) e i gyziani. Quest’ultimi sono a Oxford quando vengono visti per la prima volta, ma vivono in un modo molto diverso da Lyra e dagli abitanti del Jordan College. i Gyziani sono un gruppo nomade in questo mondo e vivono su barche fluviali, viaggiando per i corsi d’acqua. Nei libri, si conferma che tendono a viaggiare stagionalmente e a tornare a Oxford alla stessa ora ogni anno, e mentre la serie non lo rende ovvio, mostra che scelgono di passare da Oxford alla fine dell’episodio.

Come suggerisce il nome (che è una variante di “gypsy”) i Gyziani di questo mondo hanno molto in comune con i Rom che li hanno ispirati. Oltre ad essere nomadi, sono visti come emarginati e hanno legami forti all’interno dei propri gruppi o clan. Hanno i loro rituali, come la celebrazione quando un daimon si stabilizza, che è stato visto nella premiere quando Tony Costa è diventato un uomo, e le loro stesse leggi. I Gyziani non hanno lo stesso tipo di governo delle altre persone in questo mondo, ma hanno figure di autorità. Sia John Faa che Farder Coram sono stati introdotti nella premiere e sono chiaramente al potere. John Faa (Lord Faa, nei libri) è indicato come un “Re”, ed è il leader del gruppo.

Uno dei più grandi elementi della trama Gyziani nella premiere sono gli Ingoiatori – una sorta di leggenda urbana, persone che vengono e rapiscono bambini. Questo viene sollevato per la prima volta quando Billy Costa (il fratello di Tony) scompare, ma sia Tony che Lyra liquidano la cosa immediatamente come voci infondate. Tuttavia, mentre l’episodio continua, diventa chiaro che gli Ingoiatori non sono solo una storia raccontata per spaventare i bambini. Sia Billy che Roger vengono mostrati catturati da qualcuno che ha una volpe come daimon, anche se non si vede poi nessuno se non qualche ombra. Inoltre, non è chiaro il motivo per cui gli Ingoiatori stanno prendendo dei bambini, sebbene Lord Faa spieghi che molti bambini Gyziani sono stati rapiti e voci lasciano intendere siano stati portati a Londra.

I lettori di libri sapranno chi sono gli Ingoiatori e perché sono chiamati così, ma poiché questi fanno parte di uno dei più importanti colpi di scena nel primo libro, gli spettatori dovranno aspettare e scoprire chi ha la volpe come daimon e cosa stanno facendo con questi bambini.

Il Magistero – chiesa, stato o entrambi?

Ovviamente per ultimo, ma non per importanza, ciò che fece discutere quando il film venne fuori, il Magistero. Un’altra grande differenza tra il mondo di Lyra e il nostro è la presenza incombente del terrificante Magistero. Nella premiere, il Magistero è intravisto, ma ciò che viene rivelato è uno spazio spaventosamente grande e uomini in abiti talari. Sarebbe facile supporre che il Magistero sia semplicemente il corpo religioso di questo mondo (e in una certa misura, è vero), ma sono molto più di una semplice chiesa. Apparentemente, sono l’autorità dominante della Santa Chiesa, tuttavia, in questo mondo ciò significa che sono anche il principale potere di governo e le leggi sono guidate dalla religione. Sono anche essenzialmente l’unico organo religioso in questo mondo – anche se alcuni potrebbero non essere veri credenti, e altri nel Nord potrebbero avere le proprie fedi, la Santa Chiesa è l’unica grande fede nella trilogia originale.

A differenza della Chiesa cristiana, il Magistero esercita un potere significativo su tutti gli aspetti della vita – supervisionato dalla Corte di disciplina del Concistoro. Questo è un tribunale in senso giudiziario (anche se senza molta giustizia effettiva in gioco), e i membri della Corte cercano coloro che hanno inclinazioni eretiche – il che significa convinzioni o attività non in linea con i piani del Magistero.

La Corte non si fa scrupoli a utilizzare modalità nefaste per raggiungere i propri scopi, e il Magistero nel suo insieme ha più che abbastanza denaro e potere per fare tutto ciò che gli pare. In molti modi, la portata e l’influenza del Magistero è simile a quella della Repubblica di Gilead in The Handmaid’s Tale – guidata dalla religione, ma che agisce contemporaneamente come governo, tribunale e chiesa.

Orsi e Streghe.

Dopo studiosi, nomadi e preti, questi due gruppi vengono brevemente menzionati nella premiere (e diventeranno una parte più grande della serie col passare del tempo). Le streghe verranno più avanti, ma sono menzionate nell’introduzione come abitanti del lontano Nord, al di fuori del controllo del Magistero. Il “sussurro di una profezia” delle streghe è anche menzionato nell’introduzione, sebbene questo non sia tornato poi.

Dai libri, è noto che le streghe non sono del tutto umane, anche se sembrano umane e hanno anche daimon (che sono sempre uccelli, poiché le streghe volano su rami di pino e i loro daimon devono volare con loro). A differenza degli umani, tuttavia, le streghe hanno l’uso della magia e una durata della vita molto più lunga.

Anche gli Orsi, o Orsi corazzati, ricevono solo una menzione, sebbene il trailer includa footage fenomenali di Iorek Byrnison, l’orso corazzato che sarà un personaggio importante più avanti nella serie. Questi sono una razza di orsi polari intelligenti, che hanno la capacità di parlare e che sono metalmeccanici brillanti – ecco come fanno ad avere l’armatura che dà loro il nome. Vivono alle Svalbard, per la maggior parte, ma possono essere assunti per combattere per altri. Sebbene siano come gli umani nella loro intelligenza e nel loro linguaggio, gli Orsi Corazzati non hanno daimon e non è possibile ingannarli.

Ci sono ovviamente molte altre parti di questo mondo che lentamente andranno a posto mentre la serie continuerà; i tartari che Lyra menziona presumibilmente faranno un’apparizione, il tempo a Londra chiarirà ulteriormente in che modo questo mondo è diverso dal nostro (e dove è sorprendentemente simile), e verranno svelati i segreti del Nord e dell’Aletiometer.

Per ora, tuttavia, gli spettatori dovranno aspettare per scoprire cos’altro si può trovare nell’Oxford di Lyra e nel mondo di Queste Oscure Materie, ricordando l’appuntamento il 1° gennaio su Sky Atlantic.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: