Razzie Awards 2019: ecco tutti i “vincitori”

Domani notte si terrà la 91esima edizione degli Oscar, durante la quale verranno premiati e celebrati i migliori (più o meno) film dell’anno. Ma come ogni cosa esistente in questo universo, non può esistere luce senza oscurità, gioia senza dolore, bellezza senza bruttezza. Quello che voglio dire, è che se domani verrà celebrato il grande cinema, oggi è stato celebrato l’esatto opposto. Esatto, sono stati svelati i vincitori (o perdenti?) dei Razzie Award 2019, durante i quali vengono “premiati” i film considerati i peggiori dell’anno.

Un tipo di cerimonia che non viene mai troppo presa sul serio, basti vedere le categorie oppure come vengono presentati i vari nominati, e quindi si cerca di vederla più da un punto di vista dell’intrattenimento. D’altronde facciamo così anche con gli Oscar, quindi come possiamo non farlo anche per una cosa che di per sé non viene presa sul serio da nessuno? Ricordiamoci anche che Stanley Kubrick ebbe una nomination come peggior regista nell’84 per Shining. Eh.
Comunque sia, trai maggiori nominati abbiamo avuto Holmes & Watson di Ethan Cohen, che si è aggiudicato il premio come peggior film dell’anno e non solo, insieme anche a Gotti – Il Primo Padrino, con John Travolta, Pupazzi Senza Gloria, con Melissa McCarthy (che ironicamente è anche candidata come miglior attrice protagonista per Copia Originale) e Robin Hood con Taron Egerton.

Detto ciò, vi lascio all’elenco con tutti i “vincitori” e aspetto sotto nei commenti una vostra opinione a riguardo!

PEGGIOR FILM

  • “Gotti”
  • “Holmes & Watson”
  • “Pupazzi senza gloria”
  • “Robin Hood”
  • “Winchester”

PEGGIOR REGISTA

  • Etan Cohen, “Holmes & Watson”
  • Kevin Connolly, “Gotti”
  • James Foley, “Cinquanta sfumature di rosso”
  • Brian Henson, “Pupazzi senza gloria”
  • The Spierig Brothers, “Winchester”

PEGGIOR SCENEGGIATURA

  • “Death of a Nation”
  • “Cinquanta sfumature di rosso”
  • “Gotti”
  • “Pupazzi senza gloria”
  • “Winchester”

PEGGIOR ATTRICE

  • Jennifer Garner, “Peppermint”
  • Amber Heard, “London Fields”
  • Melissa McCarthy, “Pupazzi senza gloria” e “Life of the Party”
  • Helen Mirren, “Winchester”
  • Amanda Seyfried, “The Clapper”

PEGGIOR ATTORE

  • Johnny Depp (voce), “Sherlock Gnomes”
  • Will Ferrell, “Holmes & Watson”
  • John Travolta, “Gotti”
  • Donald J. Trump (nei panni di se stesso), “Death of a Nation” and “Fahrenheit 11/9”
  • Bruce Willis, “Death Wish”

PEGGIOR ATTORE PROTAGONISTA

  • Jamie Foxx, “Robin Hood”
  • Ludacris (voce), “Show Dogs”
  • Joel McHale, “Pupazzi senza gloria”
  • John C. Reilly, “Holmes & Watson”
  • Justice Smith, “Jurassic World: Il regno distrutto”

PEGGIOR ATTRICE PROTAGONISTA

  • Kellyanne Conway (nei panni di se stessa), “Fahrenheit 11/9”
  • Marcia Gay Harden, “Cinquanta sfumature di rosso”
  • Kelly Preston, “Gotti”
  • Jaz Sinclair, “Slender Man”
  • Melania Trump (nei panni di se stessa), “Fahrenheit 11/9”

PEGGIOR COMBO

  • “2 attori o pupazzi a caso (specialmente nelle bizzarre scene di sesso),” “Pupazzi senza gloria”
  • “Johnny Depp e la sua carriera che sta svanendo”, “Sherlock Gnomes”
  • “Will Ferrell e John C. Reilly (mentre buttano via due tra i personaggi più amati della letteratura),” “Holmes & Watson”
  • “Kelly Preston e John Travolta (che ricevono delle recensioni stile Battlefield Earth),” “Gotti”
  • “Donald J. Trump e la sua meschinità”, “Death of a Nation” e “Fahrenheit 11/9”

PEGGIOR REMAKE, COPIA o SEQUEL

  • “Death of a Nation” (copia di “Hillary’s America”)
  • “Holmes & Watson”
  • “Il giustiziere della notte”
  • “The Meg” (copia di “Lo squalo”)
  • “Robin Hood”