Ready Player One: Star Wars sarà presente fra gli easter egg nel film

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

Ieri sono venuti fuori alcuni report circa il nuovo film di Steven Spielberg, Ready Player One, che lasciavano intendere come nel film, fra le centinaia di rimandi alla cultura pop che la Warner ha avuto modo di inserire nella pellicola non ci sarebbe stato niente che avrebbe ricordato Star Wars.

La cosa sarebbe stata accreditata proprio a Spielberg, che secondo dei rumor avrebbe lui stesso rivelato la cosa. Oggi però siamo qui pronti a smentire il rumor e darlo per infondato, infatti il regista stesso in un’intervista ha lasciato intendere che in effetti il mondo creato da George Lucas nel 1977 sarà citato nel film.

“È stato difficile perché siamo stati avidi nel volere così tanti riferimenti culturali negli anni ’80 e ’90, ma tutti hanno collaborato. Abbiamo ottenuto personaggi dalla 20th Century Fox, Universal, Paramount, Sony e Disney. Tutti sostanzialmente sono venuti a bordo per aiutarci, hanno preso le loro proprietà e ne hanno inserite di alcune, così ci hanno permesso di creare diversi easter egg dai loro stessi fenomeni culturali.”

Spielberg ha poi proseguito nel dettaglio circa gli easter egg di Star Wars ed a proposito dei vari riferimenti verso il quale si dovrebbe tenere gli occhi aperti una volta che il film uscirà il 29 marzo, e ha spiegato perché ha scelto di fare riferimenti al franchising in maniera piuttosto palese.

“Guardando con attenzione vedrete un R2-D2 da qualche parte e un X-Wing da un’altra parte. Ma non volevamo usare le principali icone culturali di nessuno dei film di Star Wars. Tutto ciò fa davvero parte del nostro mondo contemporaneo, ed anche se è iniziato negli anni ’80 è una parte davvero importante della nostra vita reale oggi nel 21° secolo. Così abbiamo chiesto alcuni delle particolarità più piccole e la Disney ci ha dato tutto ciò che chiedevamo.”

Il mondo è un brutto posto. Wade ha diciotto anni e trascorre le sue giornate in un universo virtuale chiamato OASIS, dove si fa amicizia, ci si innamora – si fa ciò che ormai è impossibile fare nel mondo reale, oppresso da guerre e carestie. Ma un giorno James Halliday, geniale creatore di OASIS, muore senza eredi. L’unico modo per salvare OASIS da una spietata multinazionale è metterlo in palio tra i suoi abitanti: a ereditarlo sarà il vincitore della più incredibile gara mai immaginata. Wade risolve quasi per caso il primo enigma, diventando di colpo, insieme ad alcuni amici, l’unica speranza dell’umanità. Sarà solo la prima di tante prove: recitare a memoria le battute di Wargames, penetrare nella Tyrell Corporation di Blade Runner, giocare la partita perfetta a Pac-Man, sfidare giganteschi robot giapponesi e così via, in una strabiliante rassegna di missioni di ogni tipo, ambientate nell’immaginario pop degli anni ’80, a cui OASIS è ispirato.

Ready Player One uscirà nelle sale il 29 marzo 2018, con Steven Spielberg alla regia su una sceneggiatura di Zack Penn e Ernsest Cline, il quale ha anche scritto il libro da cui è tratto il film.

Nel cast Tye Sheridan (Wade Watts/Parzival), Olivia Cooke (Samantha Cook/Art3mis), Hannah John-Kamen (F’Nale Zandor), Ben Mendelsohn (Nolan Sorrento), T.J. Miller (i-R0k), Simon Pegg (Ogden Morrow), Mark Rylance (James Halliday). La fotografia sarà a cura di Janusz Kaminski, mentre la colonna sonora sarà firmata da Alan Silvestri.

Ciò significa che Ready Player One sarà il quarto film del regista senza la colonna sonora firmata dal maestro John Williams, molto probabilmente impegnato con la colonna sonora di Star Wars VIII.