Resident Evil: esiste una serie Netflix in sviluppo?

Resident Evil è diretto alla televisione. Stando a Deadline infatti, Netflix starebbe sviluppando una serie di sceneggiature basate sulla serie horror di successo. Il progetto dovrebbe essere un prodotto originale a livello globale targato Netflix.

La compagnia di produzione e distribuzione tedesca Constantin Film, che è dietro ai film di Resident Evil liberamente ispirati alla serie di videogiochi Capcom, è lo studio. La ricerca di uno showrunner è attualmente in corso.

Nessuno ha rilasciato commenti al riguardo, ma secondo alcuni rumor pare che il piano per la serie sia di espandere l’universo di Resident Evil e approfondire la mitologia esistente. La serie dovrebbe mantenere la premessa di base, che è servita anche come impostazione per il film della saga. La serie di genere drammatico esplorerà gli oscuri meccanismi interni della Umbrella Corporation e il nuovo ordine mondiale causato dallo scoppio del T-virus. Mentre il progetto è nelle prime fasi, ci si aspetta che la serie includa tutti gli elementi distintivi di Resident Evil, incluse le sequenze d’azione e vari easter egg.

La serie di film di Resident Evil, lanciata con il film del 2002, è composta da sei film fino ad oggi, prodotti da Constantin, che aveva acquisito i diritti per la serie di videogiochi e distribuito con Screen Gems. Il franchise ha accumulato cumulativamente 1,2 miliardi di dollari in tutto il mondo fino ad oggi classificandosi così come la serie di film di maggior incasso basata su un videogioco.

Paul WS Anderson è stato dietro la serie di tutti e i sei film, con protagonista Milla Jovovich e completata nel 2016 con Resident Evil: The Final Chapter. Da allora i capi di Constantin Film hanno discusso i piani per un riavvio del franchise, anche come serie TV. Il mese scorso, la società ha ingaggiato Johannes Roberts per scrivere e dirigere un potenziale reboot di Resident Evil con un nuovo cast.