Rian Johnson spiega perché non ha alcun interesse a girare un film horror nel prossimo futuro

Rian Johnson ha alcuni titoli sul suo curriculum che vanno da Brick – Dose Mortale a Looper, fino ad arrivare a capolavori come Star Wars: GLi Ultimi Jedi e Cena con Delitto – Knives Out.

Il regista ha anche ricevuto la sua prima nomination all’Oscar quest’anno per aver scritto Knives Out. I fan sono ansiosi di scoprire cosa ha in serbo il futuro per Johnson oltre al sequel di Knives Out e il nuovo, misterioso progetto Lucasfilm, tuttavia c’è un genere con cui probabilmente Johnson non si cimenterà mai.

Secondo un recente articolo di Collider, il regista non è interessato a girare un film horror nel prossimo futuro (o mai).

“Ad essere onesti, è un genere che, dato che la mia famiglia era molto religiosa quando stavo crescendo, non mi era permesso vedere o vivere. Non è un genere in cui ho una base emotiva”, ha spiegato Johnson. “Molti amici come Karyn Kusama sono registi incredibili che si dedicano a questo genere e realizzano film che mi stupiscono. Non è qualcosa che, per diversi motivi, mi ha attratto.”

Nonostante non sia troppo interessato a fare un film horror, Johnson ha nominato alcuni dei suoi preferiti del genere, tra cui Alien di Ridley Scott e Under the Skin di Jonathan Glazer.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: