Rivelata la durata del contratto di Brie Larson con i Marvel Studios?

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

Tutti aspettiamo con trepidazione di vedere la bella Brie Larson scoprire se stessa in Captain Marvel, a marzo dell’anno prossimo, e poi prendere a pugni il potente Thanos in Avengers 4, ma prima di poter godere di queste due cornici per la potentissima super-eroina è giusto chiedersi in quali altri film la bella attrice comparirà.

Il contratto UCM di Brie Larson per Capitan Marvel pare sia costruito per farla comparire in ben sette film. Marvel Studios ha creato un grande universo condiviso negli ultimi dieci anni e, che ci crediate o meno, sono solo all’inizio. Avengers 4 chiuderà l’UCM così come lo conosciamo, poiché molti dei pilastri del franchise leveranno le tende. Può sembrare triste per molti, ma questa cosa permetterà a nuovi eroi come il dottor Strange di Benedict Cumberbatch, il Black Panther di Chadwick Boseman, lo Spider-Man di Tom Holland e la Captain Marvel di Brie Larson di diventare i nuovi money-maker.

Captain Marvel in particolare viene reclamizzato come colei che guiderà l’intero UCM in avanti, anche se dobbiamo ancora vedere come. Con il lancio di Captain Marvel e Avengers 4 il prossimo anno, il pubblico conoscerà rapidamente Carol Danvers e assisterà ai suoi assurdi livelli di potenza davvero senza precedenti. Queste due apparizioni saranno comunque lontane dall’essere i suoi ultimi film, infatti come è stato rivelato, la Larson vestirà i panni di Carol Danvers per ben 7 volte.

The Hollywood Reporter ha infatti rivelato che non solo la Larson è stata pagata 5 milioni di dollari per lo stand-alone (paga molto più alta del tradizionale stipendio iniziale alla Marvel), ma che i Marvel Studios hanno siglato un accordo con l’attrice vincitrice di un Oscar che la lega a ben 7 apparizioni cinematografiche. In precedenza non si sapeva quanto fosse lungo il contratto della Larson con la Marvel, ma questo dimostra l’impegno di entrambi nel rendere Captain Marvel una parte importante della nuova direzione dell’UCM.

Il fatto di avere quindi 7 apparizioni programmate all’interno del contratto lascia presagire alcuni assestamenti. I primi due in contratto sono naturalmente lo stand-alone Captain Marvel e Avengers 4, ma anche così rimangono altre 5 apparizioni da spiegare. Potremmo idealmente (e con molta probabilità), toglierne altri due che andranno a comporre la trilogia del personaggio, lasciando quindi alla fine la coppia di apparizioni rimaste da spiegare. Escludiamo che si tratti di semplici parti di supporto, o cammeo, visto che negli altri contratti degli altri attori spesso questo tipo di cose non sono state contate. Perciò ci viene da pensare che gli altri due possano esser stati pensati per eventuali, futuri crossover. Se davvero Captain Marvel getterà le basi per Secret Invasion, allora degli episodi crossover saranno necessari, ma per adesso sono solo speculazioni.


[AGGIORNAMENTO]

A quanto pare l’attrice protagonista della notizia riportata avrebbe smentito la faccenda in un veloce tweet su Twitter, che comunque ha suscitato più dubbi che altro. Il tweet dell’attrice diceva semplicemente: “Contrappunto: questo non è vero”, senza specificare cosa non fosse vero. Il dubbio è lecito perché The Hollywood Reporter è nella maggior parte dei casi una fonte piuttosto attendibile, quindi la questione “non vera” potrebbe essere quella inerente al suo cachet, dato che il fatto che abbia firmato per 7 apparizioni cinematografiche differenti ha un senso logico.