Robert Downey Jr. ricorda quando rimase ‘assolutamente accecato’ dall’originale armatura di Iron Man

Con Avengers: Endgame che regna come il film di maggior incasso di tutti i tempi, è facile dimenticare gli umili inizi del Marvel Cinematic Universe.

In una clip esclusiva della terza stagione di My Next Guest Needs No Introduction With David Letterman, la star del MCU, Robert Downey Jr., ha ricordato i giorni difficili delle riprese del primo film di Iron Man, prima che la Marvel divenisse di proprietà della Disney e soldi cominciassero ad essere spesi per la CGI.

“Inizialmente, c’era davvero tutto”, dice Downey a Letterman. “Volevano spendere il meno possibile per la sostituzione in CGI, quindi ricordo questo casco che andava avanti, e ci sarebbe stata una ripresa in cui io avrei indossato il completo, e loro avrebbero detto: ‘Va bene, Robert, è come se fossi atterrato sul tetto, quindi quando diciamo azione, vai così, come se fossi appena atterrato, e poi inizia ad andare avanti’. Quindi ho indossato questo casco, si è chiuso di scatto e non ho potuto vedere nulla, e poi queste luci a LED si sono accese ed era come The Manchurian Candidate… ero assolutamente accecato.”

Tuttavia, la disabilità visiva temporanea si è rivelata qualcosa che valeva la pena affrontare, quando il film è diventato un grande successo. Qualche miliardo di dollari di incassi dopo, e lo studio aveva un budget che avrebbe permesso a Downey di non dover più infilare la testa nel costume di Iron Man.

“Quando stavamo facendo gli ultimi Avengers avrebbero detto: ‘Ehi, Robert, ti dispiacerebbe mettere…’, ed io risposi: ‘Il casco?! No! Metti due punti qui, e poi puoi aggiungi in seguito’.”

Qui sotto il video:

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: