RoboCop: Neill Blomkamp dirigerà il nuovo film per la MGM

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

A quanto pare, stando a quanto riportato da Deadline, la Metro Goldwyn Mayer sta sviluppando un nuovo capitolo dela franshice di RoboCop, dopo il deludente reboot, che sarà diretto dal talentuoso Neill Blomkamp, regista acclamato di District 9, Chappie e Elysium.

La speranza dello studio starebbe nel tentativo di dare nuova vita ad un franchise che è iniziato con il thriller d’azione fantascientifico satirico diretto da Paul Verhoeven, rilasciato da Orion nel 1987. Gli sceneggiatori originali, Ed Neumeier e Michael Miner, pare figureranno rispettivamente come produttore e produttore esecutivo.

Justin Rhodes, che ha co-scritto il film della saga di Terminator che Tim Miller sta girando, riscriverà la sceneggiatura che Neumeier e Miner hanno scritto anni fa come un sequel pianificato per il grande successo del film di Verhoeven. La coppia è coinvolta creativamente nel portare avanti la loro creazione per la prima volta dall’originale.

Riguardo a questo nuovo progetto Neill Blomkamo ha dichiarato a Deadline:

“L’originale ha sicuramente avuto un effetto enorme su di me da bambino. Mi è piaciuto molto e rimane un classico della fantascienza del 20° secolo, con un significato sotto la superficie. Speriamo che questo sia qualcosa che possa avvicinarsi. Questo è il mio obiettivo. Ciò a cui mi sono legato da bambino si è evoluto nel tempo. In un primo momento, il consumismo, il materialismo e la reaganomica, il tema anni ’80 dell’America e gli steroidi, è arrivato in maniera potente. Ma come sono diventato più grande, la parte che ha veramente risuonato in me è il significato e la ricerca dell’identità.

Finché la componente umana è presente, una buona storia può funzionare in qualsiasi tempo, non è bloccata in un momento specifico nella storia. Quello che c’è di bello in RoboCop è che come i buoni Western, film sci-fi e drama, la connessione umana è davvero importante per crear una storia ben raccontata. Ciò che mi attrae è questo qualcuno in cerca dell’identità perduta, portata via per mano di persone che ne traggono beneficio, e che vede la propria memoria arrancare. Questa è la cosa più accattivante. L’altra cosa che mi entusiasma è la possibilità di lavorare di nuovo con Justin Rhodes. Ha aggiunto elementi che sono davvero fantastici, per un sequel ambientato nel mondo di Verhoeven. Questo è un film che amerei guardare.”

Come sapete, dopo l’originale RocoCop, MGM ha cercato di rianimare il franchise con una versione diretta da Jose Padilha con protagonista Joe Kinnaman nel 2014. Quel film non è andato molto bene a livello nazionale, ma ha incassato 240 milioni di dollari in tutto il mondo ed è stato particolarmente forte in Cina. Adam Rosenberg, direttore esecutivo di MGM, sta supervisionando il nuovo progetto per lo studio.