Roland Emmerich si dice non interessato a dirigere il film di un franchise e parla di un nuovo progetto

Il prossimo grande film di Roland Emmerich, Moonfall, uscirà nei cinema a febbraio e i fan sono curiosi di scoprire cosa accadrà per il regista noto per aver diretto grandi film di fantascienza e soprattutto film catastrofici.

Con grandi film alle spalle come Independence Day, è naturale chiedersi se il regista abbia qualche interesse a lavorare con un grande studio come la Marvel. Di recente, ComicBook ha avuto la possibilità di parlare con Emmerich di Moonfall e gli ha chiesto se avesse aspirazioni circa film tratti dai personaggi dei fumetti. Sebbene la Marvel non sia nel radar del regista, è interessato a entrare in televisione.

“Non proprio”, ha risposto Emmerich quando gli è stato chiesto se fosse interessato ad affrontare un film Marvel, DC o di Star Wars. “Semplicemente non mi piacciono così tanto. Voglio dire, altre persone li fanno. Io cerco sempre di fare film originali. È il mio genere… ci sono altre persone che possono dirigere quei film. Voglio dire, ci sono così tanti grandi registi là fuori.”

Quando gli è stato chiesto se tiene il passo con il MCU, ha spiegato: “Direi che non li vedo tutti, ma ne vedo molti”.

“C’è sempre, naturalmente, la necessità o il desiderio di fare le cose meglio”, ha condiviso Emmerich quando gli è stato chiesto dei suoi obiettivi futuri. “Questa è sicuramente ancora una delle mie prerogative. È molto interessante. Penso che il [mio] prossimo film [o] programma TV [riguarderà] l’antica Roma e lo sport. Quindi, sarà interessante se diverrà realtà. Penso di farlo in un formato da 10 episodi, con forse $ 120 milioni. Sarà una sfida perché ci saranno tutti questi animali e altre cose. Non potrò fare un vero incidente con le bighe, quindi devo realizzare tutto digitalmente. Sarà interessante.”

Il regista ha poi concluso riflettendo su come “la TV diventa sempre più importante”, aggiungendo che pensa sia ormai diventata davvero di qualità, e tante volte vieni spinto più verso la televisione che il cinema.

“Sarebbe semplicemente interessante vedere l’antica Roma. È davvero interessante perché non c’è un programma televisivo che parli di questo. Non c’è un programma televisivo sulle corse di cavalli. Ce ne sono un paio come Spartacus, ma sono molto stilizzati, super stilizzati. Io vorrei crearlo più grintoso, com’è era davvero, una bella sfida.”

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: