Saturn Awards 2019: ecco tutti i vincitori del noto premio!

I Marvel Studios della Disney hanno regnato venerdì sera al 45° premiazione dei Saturn Awards all’Avalon Hollywood di Los Angeles.

Avengers: Endgame, il film che ha incassato di più nella storia di Hollywood, ha condotto la notte con 6 vittorie e 14 nomination, con gli attori delle produzioni Marvel che hanno portato a casa i premi.

Il capitolo finale della saga del grande schermo Marvel è stata nominata come “best comic-to-film release”. Il canto del cigno di Robert Downey Jr. nei panni di Tony Stark, alias Iron Man, in Endgame gli è valso il premio come miglior attore (Downey sarà visto nel ruolo di Stark ancora una volta, nel prequel Black Widow fissato per maggio 2020). Josh Brolin, che ha interpretato il despota alieno calcolatore color uva chiamato Thanos, ha vinto come miglior attore non protagonista in un film.

L’attrice e cantante Zendaya ha vinto il premio per la migliore attrice in un film per la sua interpretazione di MJ in Spider-Man: Far From Home, e la star dello stesso, il 23enne Tom Holland, ha vinto il premio per la migliore interpretazione di un attore più giovane in un film. È il terzo anno consecutivo che Holland vince il premio per il suo lavoro come Peter Parker. Avengers: Endgame ha anche vinto i migliori effetti visivi, il miglior montaggio cinematografico (Jeffrey Ford e Matthew Schmidt) e miglior scenografia (Charles Wood).

Game of Thrones ha dominato fra tutti gli spettacoli televisivi con nove nomination ed è stata nominata come la migliore serie fantasy in televisione per la sua stagione finale. Il cast di Game of Thrones ha dominato anche le categorie di recitazione, con Emilia Clarke, interprete di Daenerys Targaryen nella serie HBO, che ha vinto il premio per la migliore attrice televisiva. Peter Dinklage ha vinto il miglior attore non protagonista in televisione per il suo ruolo di Tyrion Lannister, superando suo fratello sullo schermo, Nikolaj Coster-Waldau.

Il premio per il miglior attore più giovane in televisione è andato a Maisie Williams, che ha interpretato Ayra Stark.

Danai Gurira ha sfidato il dominio di Westeros rivendicando il premio per la migliore attrice non protagonista in una serie televisiva per il suo lavoro come Michonne in The Walking Dead. Tre membri del cast di Game of Thrones sono stati nominati nella categoria. The Walking Dead è stata anche nominata la migliore serie horror in televisione. Jeffrey Dean Morgan ha vinto il trofeo come miglior guest star in una serie televisiva per il suo lavoro nella serie di zombie.

La serie The CW Supergirl è volata via con il premio per la migliore serie di supereroi in televisione. Sei delle sette serie nominate quest’anno erano adattamenti dei personaggi DC Comics e cinque di loro (Arrow, Black Lightning, Supergirl, The Flash, Legends of Tomorrow) in onda su The CW (il sesto franchise basato su DC era Gotham, la serie Fox che è finita dopo il suo 100esimo episodio e cinque stagioni). L’unica voce non DC nella categoria era Cloak & Dagger di Freeform.

A Quiet Place della Paramount ha vinto il premio per il miglior film horror e anche per la migliore sceneggiatura, l’ultimo premio assegnato alla squadra di sceneggiatori di Bryan Woods e Scott Beck, nonché al regista e star John Krasinski. Un altro successo dell’orrore è stato Us, che ha portato a Jordan Peele il premio per il miglior regista, una categoria che includeva stimati regist come Steven Spielberg, i fratelli Russo, James Wan e Guy Ritchie.

Il successo della Pixar, Toy Story 4, ha vinto per il miglior film fantasy, in cima a una serie di nomination che includevano grandi nomi come Dumbo e Godzilla: King of Monsters. Ready Player One di Spielberg ha vinto come miglior film di fantascienza, una categoria che includeva una serie di altri film di alto profilo ritenuti deludenti da molti, come Alita: Angelo da battaglia e Solo: A Star Wars Story. Lo spy-movie della Paramount, Mission: Impossible – Fallout, è stato nominato miglior film d’azione o di avventura. Mandy, il film oscuro e surreale di vendetta di Nicolas Cage, ha vinto il premio per il miglior film indipendente.

Il premio per la migliore serie televisiva di fantascienza è andato a Westworld, la serie HBO creata da Jonathan Nolan e Lisa Joy che esplora le oscure possibilità dell’intelligenza artificiale, l’evoluzione del peccato e l’etica della vita sintetica. I finalisti della categoria hanno accennato all’ampiezza della fantascienza per piccoli schermi oggi con otto nominati che rappresentano sette diversi punti di trasmissione: HBO, SyFy, Starz, NBC, BBC America, Fox e (con due show) la CW.

Le offerte per la fantascienza e il fantasy sono forse ancora più impressionanti sulle piattaforme di streaming e in quella categoria il vincitore è stato Star Trek: Discovery, lo spettacolo CBS All Access che porta avanti l’eredità dell’universo creato da Gene Roddenberry. La serie sulla Federazione ha vinto contro la forte concorrenza, condividendo una categoria con franchise acclamati dalla critica, tra cui The Expanse, Russian Doll, Black Mirror e Jack Ryan. Star Trek: Discovery ha anche rappresentato due dei premi per la recitazione nelle categorie dello streaming: Sonequa Martin-Green e Doug Jones hanno vinto rispettivamente la migliore attrice e il miglior attore non protagonista.

Jamie Lee Curtis ha vinto il premio per la migliore attrice per la sua interpretazione di Laurie Strode nel revival di Halloween che è diventato un successo commerciale storico. Nel suo discorso di accettazione, il pilastro di Hollywood ha sottolineato il momento opportuno per ricevere l’onore visto che era venerdì 13.

Il miglior attore in una serie in streaming è andato a Henry Thomas per la sua interpretazione di Hugh Crain in The Haunting of Hill House di Netflix. Thomas era in una categoria piena di nomi notevoli, tra cui David Tennant, Zac Efron, John Krasinski, Jon Bernthal e Charlie Cox. Maya Hawke della serie Netflix, Stranger Things, ha vinto nella migliore categoria attrice non protagonista per gli show in streaming.

La serie Netflix Daredevil, che è stata cancellata è stata nominata come la migliore serie di supereroi in streaming. Stranger Things, uno dei successi distintivi di Netflix, è stato nominato come la migliore serie horror in streaming.

Star Wars Resistance su Disney Channel è stata nominata la migliore serie animata in televisione. Testando i confini del settore specializzato dei Saturn Awards, Better Call Saul ha vinto nella categoria delle migliori serie televisive d’azione/thriller, in cima a una lista che includeva Killing Eve, Riverdale e The Sinner.

Il dominio della Marvel si è esteso oltre le categorie competitive. Kevin Feige infatti, presidente dei Marvel Studios, è stato insignito del primo premio Stan Lee World Builder, che prende il nome dall’icona dei Marvel Comics. Jon Favreau, il regista di Iron Man, che ha diretto al tempo Iron Man dando vita all’UCM, ha vinto il Visionary Award. A Jeph Loeb, a capo delle produzioni televisive della Marvel, è stato assegnato il Dan Curtis Legacy Award, un riconoscimento conferito anche a Eric Kripke, il creatore di Supernatural e The Boys, e Eric Fuller, scrittore e produttore esecutivo di Annibale.

Qui sotto potete leggere l’elenco dei vincitori:

BEST COMIC-TO-MOTION PICTURE RELEASE
Avengers: Endgame (Walt Disney Studios)

BEST SCIENCE FICTION FILM RELEASE
Ready Player One (Warner Bros.)

BEST FANTASY FILM RELEASE
Toy Story 4 (Pixar Animation/Walt Disney)

BEST HORROR FILM RELEASE
A Quiet Place (Paramount)

BEST ACTION / ADVENTURE FILM RELEASE
Mission: Impossible – Fallout (Paramount)

BEST THRILLER FILM RELEASE
Bad Times at The El Royale (20th Century Fox)

BEST ANIMATED FILM RELEASE
Spider-Man: Into the Spider-Verse (Sony Pictures)

BEST INDEPENDENT FILM RELEASE
Mandy (RLJ Entertainment)

BEST INTERNATIONAL FILM RELEASE
Burning (Well Go USA)

BEST ACTOR IN A FILM
Robert Downey Jr. Avengers: Endgame (Marvel/Walt Disney)

BEST ACTRESS IN A FILM
Jamie Lee Curtis – Halloween (Universal)

BEST SUPPORTING ACTOR IN A FILM
Josh Brolin – Avengers: Infinity War (Marvel/Walt Disney)

BEST SUPPORTING ACTRESS IN A FILM
Zendaya – Spider-Man: Far From Home (Marvel/Sony Studios)

BEST PERFORMANCE BY A YOUNGER ACTOR
Tom Holland – Spider-Man: Far From Home (Marvel/Sony Pictures)

BEST FILM DIRECTOR
Jordan Peele, Us – Noi (Universal Pictures)

BEST FILM SCREENPLAY
Bryan Woods, Scott Beck, John Krasinski – A Quiet Place
(Paramount)

BEST FILM PRODUCTION DESIGN
Charles Wood Avengers: Endgame (Marvel/Walt Disney)

BEST FILM EDITING
Jeffrey Ford, Matthew Schmidt – Avengers: Endgame
(Marvel/Walt Disney)

BEST FILM MUSIC
Marc Shaiman – Mary Poppins Returns (Walt Disney)

BEST FILM COSTUME
Michael Wilkinson – Aladdin (Walt Disney)

BEST FILM MAKE-UP
John Blake, Brian Sipe – Avengers: Endgame
(Marvel/Walt Disney)

BEST FILM SPECIAL/VISUAL EFFECTS
Avengers: Endgame (Marvel/Walt Disney)