Home Personaggi Scarlett Johansson nell’imbarazzo più totale: il ruolo come segretaria hot è da...

Scarlett Johansson nell’imbarazzo più totale: il ruolo come segretaria hot è da dimenticare, ecco il film incriminato!

0
246
Scarlett Johansson
Scarlett Johansson

Nel caotico universo di Hollywood, anche le leggende occasionalmente inciampano. Oggi parliamo di un lato oscuro della carriera di Scarlett Johansson, una delle stelle più luminose del jet set.

Prima di entrare nel mondo affollato dei supereroi Marvel, l’attrice ha affrontato un’esperienza che è stata come un surreale viaggio nel mondo dei fumetti. Potreste essere sorpresi, ma la Johansson ha un capitolo imbarazzante nel suo passato cinematografico, e noi siamo qui per raccontarvelo.

Nel lontano 2008, Johansson era già un nome noto a Hollywood, ma la sua carriera aveva attraversato alti e bassi. Forse non tutti sanno che prima di indossare il vestito aderente di Black Widow, ha sperimentato una scottante caduta. Parliamo del suo debutto nel mondo dei supereroi, un’esperienza che ha fatto sudare freddo la bionda e sensuale diva.

Le rivelazioni scioccanti di Scarlett Johansson

In questa incredibile storia, l’attrice si è aperta in modo sorprendente su una delle situazioni più bizzarre della sua carriera. Non ci crederete a cosa ha dovuto affrontare mentre recitava in un film che ha messo alla prova persino la sua stessa identità. Le parole di Scarlett fanno riflettere su quanto sia strano il mondo del cinema.

Durante le riprese di quel film controverso, Scarlett si è trovata a indossare un completo nazista. Questo ha scatenato in lei un’onda di disagio e riflessione, tanto da farla pensare che suo nonno, da qualche parte nell’aldilà, si stesse rivoltando nella tomba. L’attrice ha anche raccontato l’incredibile sensazione di vedere Samuel L. Jackson vestito da SS, definendola assurda. Era come un sogno inquietante da cui non poteva svegliarsi.

Samuel L. Jackson e Scarlett Johansson

E come non capirla: la donna è notoriamente di origini ebraiche, fattore questo che cozza non poco con la scelta di farle interpretare una seducente segretaria nazista!

The Spirit, il grande flop che ha fatto perdere milioni alla Warner Bros

Diamo un’occhiata più da vicino a questo disastroso capitolo nella carriera di Scarlett Johansson e alla pellicola che ha fatto perdere milioni alla Warner Bros. Parliamo di “The Spirit“, un adattamento cinematografico di un iconico fumetto di Will Eisner, diretto da Frank Miller. Sulla carta, sembrava una scommessa sicura, ma nella realtà si è rivelato un buco nero finanziario che ha lasciato tutti a bocca aperta.

“The Spirit” è ambientato in un mondo noir, con un detective mascherato come protagonista. Il fumetto, creato da Eisner negli anni ’50, è stato un vero capolavoro, e sembrava destinato a diventare un grande successo sul grande schermo. Il cast, composto da stelle di prima grandezza, aveva tutto il potenziale per brillare, ma il film ha fallito in modo epico.

Il cast e compagni di sventura di Scarlett Johansson

Gabriel Macht ha interpretato il detective del fumetto, mentre Samuel L. Jackson ha portato sullo schermo l’antagonista Octopus. E, naturalmente, c’era Scarlett Johansson nei panni della seducente segretaria Silk N. Floss. Nonostante questo cast stellare, il film è stato un fiasco totale al botteghino, costando 60 milioni di dollari ma incassandone solo 39 milioni.

La carriera di Scarlett Johansson è stata caratterizzata da successi incredibili, ma anche da alcuni passi falsi memorabili. “The Spirit” è uno di quei capitoli che l’attrice avrebbe probabilmente preferito cancellare dalla sua filmografia. Un’avventura nei supereroi che si è trasformata in un incubo finanziario, dimostrando che anche le star più brillanti possono avere momenti bui nella loro carriera!