Scarlett Johansson riflette sulla causa Black Widow: “È importante conoscere il proprio valore”

Durante l’estate, Scarlett Johansson ha intentato una causa contro la Disney per Black Widow,che è stato rilasciato in contemporanea in Premier Access sulla piattaforma di streaming Disney+ e nelle sale.

Questo è successo prima che la Disney tornasse a una finestra di esclusività teatrale per le sue uscite a tema Marvel Studios. All’epoca, la causa di Johansson sosteneva che la versione in streaming violasse il suo contratto e avrebbe potuto lasciarla senza abbastanza marchi nel suo proverbiale libro mastro.

Nel giro di due mesi, i suoi avvocati e la Disney hanno risolto il caso, ed ora la Johansson è già tornata a lavorare di nuovo  con la Marvel su un progetto segreto, non incentrato su Black Widow. Tuttavia, di recente si è aperta con l’Associated Press (via slashfilm) in occasione di un evento dell’American Cinematheque in suo onore, dove ha riflettuto sull’importanza di difendersi.

Essendo una delle attrici più in voga del momento, Johansson è consapevole di come prendere posizione contro un conglomerato multinazionale – uno con miliardi di dollari, quasi monopolistico al botteghino – come la Disney potrebbe servire da modello per gli altri.

“Penso che in generale sia importante conoscere il proprio valore e difendersi. E penso che in questo settore… lavoro da così tanto tempo, sono passati quasi trent’anni, e quindi ho visto tante cose cambiare in questi trent’anni, ed alcune che non lo sono mai. In un po’ di tempo prima, forse avrei pensato: ‘oh, perbacco, se mi difendo da solo potrei non lavorare mai più, o potrei essere messa nella lista nera’. Per fortuna, questo sta cambiando nel tempo e, onestamente, visti i precedenti presenti nell’industria dell’intrattenimento, penso sia davvero importante che guidi quella carica.”

La Johansson è apparsa per la prima volta nel ruolo di Vedova Nera in Iron Man 2 nel 2010, quindi ha lavorato con Disney e Marvel per oltre 10 anni prima che si verificasse questa causa d’alto profilo. Alla fine, si è rivelato essere un dosso spesso due mesi sulla strada di una collaborazione ancora in corso. Dopo aver risolto la causa a settembre, la Johansson ha dichiarato:

“Sono felice di aver risolto le nostre divergenze. Sono incredibilmente orgogliosa del lavoro che abbiamo svolto insieme nel corso degli anni, e ho apprezzato molto il mio rapporto creativo con il team. Non vedo l’ora di continuare la nostra collaborazione negli anni a venire.”

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: