Sebastian Stan, Karen Gillain, Natalie Portman e Robert Downey Jr a proposito delle critiche di Scorsese

Sebastian Stan ha difeso il Marvel Cinematic Universe dalle critiche dei registi Martin Scorsese e Francis Ford Coppola. Stan è solo l’ultimo dei nomi che hanno dato i loro due centesimi sulla controversia, ma le osservazioni dell’attore spiccano nel fatto che sembrano discutere del merito emotivo dei film di supereroi.

Il dibattito è iniziato quando Scorsese, un regista leggendario che attualmente sta promuovendo The Irishman , ha espresso la sua opinione sulla produzione della Marvel. Mentre ha notato il fatto che i film erano ben realizzati e ha potuto vedere che gli attori coinvolti stavano cercando di fare un buon lavoro, Scorsese ha ritenuto che i film fossero come parchi a tema, più che vero cinema. Da allora, Scorsese ha raddoppiato mettendo in guardia contro l’invasione dei film Marvel. Francis Ford Coppola, pensando che Scorsese fosse stato troppo gentile nei suoi commenti, ha definito le pellicole della Marvel come spregevoli, dicendo poi che il pubblico non guadagna niente dagli adattamenti dei fumetti che sono arrivati ​​a dominare il botteghino.

Stan, che riprenderà il ruolo di The Winter Soldier in The Falcon and the Winter Soldier, ha affrontato le preoccupazioni di Coppola. Secondo ComicBook, l’attore ha offerto la sua confutazione durante un panel di domenica. Parlando al Fandemic Tour di Houston, Stan ha sottolineato perché non era d’accordo con uno dei suoi eroi.

“È uno dei miei eroi. Lo stavo ascoltando e nel frattempo ho trascorso la giornata con tutti voi. Le persone sono venute da me a dire come come ‘grazie mille per questo personaggio’, ‘questo film mi ha aiutato così tanto’, ‘questo film mi ha ispirato. Adesso mi sento meglio. Ora mi sento meno solo’, quindi come potete dire che questi film non aiutano le persone?”

In difesa sono arrivate anche le parole di Natalie Portman, che ha detto a The Hollywood Reporter: “Penso che ci sia spazio per tutti i tipi di cinema. Non c’è un modo solo di fare arte. Penso che i film Marvel siano così popolari perché sono davvero divertenti e le persone desiderano intrattenimento quando nei loro momenti di riposo dopo il lavoro, dopo aver affrontato le loro difficoltà nella vita reale”.

Anche Karen Gillian, altra attrice Marvel, ha utilizzato THR per difidere i cinecomics, dicendo che: ” i film Marvel sono cinema. Il cinema racconta storie con effetti visivi“. In ultimo anche Robert Downey Jr., durante la sua apparizione al The Howard Stern Show, la ha parlato di queste dichiarazioni:

“Ti dirò la verità. Non mi aspettavo che l’Universo Cinematografico Marvel diventasse ciò che è diventato, una sorta di Idra molto grande e multi-testa. Ho sempre avuto anche altri interessi, e secondo Scorsese questo non è cinema, quindi dovrei dargli un’occhiata, sai? È la sua opinione… dire, gioca col cinema, apprezzo la sua opinione. Abbiamo bisogno di tutte le possibili prospettive in modo da poter arrivare al centro della questione e andare avanti.”

Fonte