Shang-Chi: il regista si apre sul lavorare con la Marvel e sceglie il direttore della fotografia di The Matrix

Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli è il primo film indipendente Marvel Studios ad introdurre un nuovo eroe dopo Captain Marvel.

Previsto nel 2021, Simu Liu emergerà come il nuovo eroe della Marvel, unendosi ai ranghi degli altri nell’universo cinematografico Marvel. Con lui, Destin Daniel Crettin si unirà al pantheon dei talenti che hanno diretto un film dei Marvel Studios, meglio conosciuto in precedenza per il suo lavoro in Short Term 12.

Per Crettin, l’opportunità di sedere ala sedia del regista con Shang- Chi e la leggenda dei dieci anelli è a dir poco un sogno diventato realtà.

“Non pensavo che l’avrei ottenuta, quindi questo ti aiuta a non sentirti così terrorizzato”, dice Crettin a Collider. “Il processo di lancio è come qualsiasi altra cosa. Devi solo entrare, parlare col tuo cuore, e dire ciò che ritieni sia importante e cosa ti piacerebbe fare. E se risponderanno a ciò che hai pensato, allora sarà una buona relazione. Se non rispondono, non ottieni il lavoro ed è probabilmente positivo che tu non ottenga il lavoro.”

Quindi, tutto è stato deciso da una semplice notifica del telefono: “Mi hanno richiamato e mi hanno detto che avevo ottenuto il lavoro“, ha detto Crettin, suonando fresco come un vento d’inverno. Tuttavia, il suo bambino interiore sarebbe rimasto estasiato dalla notizia.

“Sarebbe stato fantastico perché sarei stato in grado di portare un supereroe che mi somigliava, piuttosto che scegliere tra i supereroi che potevo immaginare assomigliassero a me, sotto la maschera”, ha detto Crettin. “Ero davvero innamorato di Spider-Man, o anche dell’incredibile Hulk, perché potevo immaginarmi sotto la maschera di Spider-Man, o come Hulk perché, quando si trasformava non era specificatamente di alcuna etnia. Quindi, sarà bello dare a quel bambino dentro di me qualcuno che possa dire: ‘Oh, quello mi assomiglia’.”

Crettin sta ancora immergendo le dita dei piedi nello stagno dei Marvel Studios mentre si prepara per la produzione in Australia, ma non ha avuto altro che esperienze positive con il team: “Sono tutti così gentili e amorevoli“, dice. “È una famiglia molto calorosa. Quindi, ci sono stati molti abbracci, e poi un semplice: ‘Andiamo a lavorare’.

Il primo atto di Crettin come regista è stato quello di selezionare Bill Pope come direttore della fotografia su Shang-Chi, noto in precedenza per The Matrix.

“Ha uno stile davvero bello, sia naturalistico che radicato, ma anche potenziato, nel migliore dei modi”, ha detto Crettin. “E chiunque sia in grado di girare The Matrix probabilmente andrà benissimo con questo.”

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: