Shazam: le prime reazioni al cinecomic DC Films sono positive

Ora che le prime reazioni per Shazam sono finalmente uscite, i fan possono finalmente scoprire se l’ultimo adattamento di un personaggio DC è all’altezza, sopratutto dopo il grande successo di Aquaman. Commercializzato come la prima vera e propria commedia di supereroi nell’attuale universo DC live-action, la parola magica Shazam non delude.

Le anticipazioni che circondano Shazam sono state piuttosto positive fin dall’inizio, sebbene fosse stato leggermente incrinato dal dubbio futuro del DCEU dopo il suo inizio interpretato come traballante, ma che invece è stato solo vittima di cannibalizzazione di un progetto che esisteva, e che ora non conosceremo mai.

Ora, circa tre mesi dopo il grande successo di Aquaman, Shazam è per la Warner Bros. il nuovo tentativo per dimostrare che la DC può reggere il confronto commerciale altissimo della concorrente Marvel sul grande schermo.

Secondo le prime reazioni, Shazam è riuscito a rendere la DC orgogliosa. Descritto come divertente in molti sensi, Shazam vive dando vita al suo materiale di partenza e spinge la DC nella giusta direzione, dimostrando allo stesso tempo che Zachary Levi è perfetto per il ruolo. Per scoprire esattamente cosa dicono queste prime impressioni puoi leggere qui sotto le prime reazioni senza spoiler:

Considerando che il nome del personaggio del titolo nei fumetti è Captain Marvel, non c’è da meravigliarsi che un certo film dei Marvel Studios fosse occasionalmente parte delle conversazioni che circondano Shazam. In effetti, arrivò addirittura il punto in cui Levi arrivò a chiedere ai fan di non mettere il suo personaggio contro la Carol Danvers di Brie Larson.

La Warner Bros. potrà aver faticato un po’ ad emergere, prima con film impegnati e obbiettivamente di qualità, ma forse non per il grande pubblico, e successivamente con film più accettati come Wonder Woman e addirittura Justice league (anche se quest’ultimo è oggettivamente un film mediocre frutto della mancanza di fiducia della major nei confronti dei loro adetti al lavori), ma con Aquaman, e a quanto pare pure Shazam, si sta ritirando su agli occhi del grande pubblico, cosa che può essere sia un bene che un male.

Abbiamo tutti un super-eroe dentro di noi , ci vuole solo un po’ di magia per tirarlo fuori. Nel caso di Billy Batson Urlare una sola parola “SHAZAM” fa diventare un ragazzino di 14 anni un super-eroe, per gentile concessione di un mago. Ancora un bambino nel cuore – dentro un corpo divino – Shazam si divertirà in questa versione adulta di se facendo ciò che qualsiasi adolescente farebbe con i superpoteri. Può volare? Ha una visione a raggi X? Può lanciare fulmini dalle sue mani? Può saltare il suo test di studi sociali? Il mago Shazam si propone di testare i limiti delle sue capacità con la gioiosa imprudenza di un bambino. Ma avrà bisogno di padroneggiare rapidamente questi poteri per combattere le forze del male controllate dal Dr. Thaddeus Sivana.

Shazam vede nel cast Asher angel e Zachari Levi come pure Jack Dylan Grazer come il migliore amico di Billy e appassionato di supereroi, Freddy, parte della famiglia adottiva che include Mary, interpretata da Grace Fulton (Annabelle: Creation); Darla, interpretata da Faithe Herman (This Is Us); Eugene, interpretato da Ian Chen (Fresh Off the Boat); e Pedro, interpretato da Jovan Armand (TV Hawaii Five-O). Nel resto del cast vediamo Cooper Andrews di The Walking Dead e Marta Milans (Killer Women) che interpretano i genitori adottivi Victor e Rosa Vasquez, con Ron Cephas Jones (This Is Us) come il Mago.

Christopher Godsick, Jeffrey Chernov, Dwayne Johnson, Dany Garcia e Hiram Garcia servono come produttori esecutivi. Il team creativo di Sandberg include la sua collaboratrice in Annabelle: creatrice, la direttrice della fotografia Maxime Alexandre, la scenografa Jennifer Spence, l’editore Michel Aller e la costumista Leah Butler.

Shazam è diretto da David F. Sandberg descritto come una origin story.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: