Shazam: Peter Safran parla di molti dettagli a seguito di un set visit

Mentre aspettiamo il prossimo cinecomics DC Films, Shazam, ci domandiamo alcune cose riguardo alla sua struttura, e sopratutto se il film conterrà almeno una scena post-credits.

Durante il fine settimana, ComicBook ha fatto visita alla Warner Bros a Burbank, in California, per parlare con il regista del film, David F. Sandberg, e il produttore Peter Safran. In quella sede Safran ha riconosciuto che i rumor che indicavano Dwanye Johnson come parte del film in cameo sono solo un mito, ma ha ammesso che l’attore potrebbe venir anticipato per un sequel di Shazam.

“Penso che abbiano giocato con l’idea di avere il primo film sia di Shazam che di Black Adam, perché ha bisogno di un set up maggiore di quello il primo film permetteva”, da detto Sandberg. “La storia d’origine di Shazam è abbastanza grande da meritare il suo film solista. Quando vedrete il film capirete che quello che meritava l’ha ottenuto.”

Le dicerie voglio Johnson esser stato tagliato dal film in favore di una pellicola solista, ma a detta di Safran “non c’è mai stata una vera conversazione con Johnson circa l’apparizione in una sequenza post-credits, Davvero, veramente, mai“. Comunque pare che la pellicola pianterà i semi per l’incontro in quello che potrebbe essere un sequel lungo, anche se per ora i piani per un secondo film non sono stati confermati.

“Black Adam è un perfetto avversario, quindi uno potrebbe sperare che alla fine tu veda quei due sullo schermo insieme ad un certo punto,” ha detto Safran. “Non sarà in questo film.”

Riguardo a quella scena post-credits, se non ci sarà un’apparizione di Black Adam, allora cosa potrebbe essere? Sandberg non si è sbottonato al riguardo per non fare spoiler.

“Probabilmente è la stessa decisione che si fa per tutti questi film: ‘Che cosa sarà divertente? Che cosa sarà soddisfacente per il pubblico?’. Questo è il dibattito che è sempre stato presente. Abbiamo avuto un sacco di opzioni ma penso che siamo finiti con qualcosa di buono.”

Qui sotto potete vedere anche un nuovo video promozionale con un piccolo riferimento a Superman:

Abbiamo tutti un super-eroe dentro di noi , ci vuole solo un po’ di magia per tirarlo fuori. Nel caso di Billy Batson Urlare una sola parola “SHAZAM” fa diventare un ragazzino di 14 anni un super-eroe, per gentile concessione di un mago. Ancora un bambino nel cuore – dentro un corpo divino – Shazam si divertirà in questa versione adulta di se facendo ciò che qualsiasi adolescente farebbe con i superpoteri. Può volare? Ha una visione a raggi X? Può lanciare fulmini dalle sue mani? Può saltare il suo test di studi sociali? Il mago Shazam si propone di testare i limiti delle sue capacità con la gioiosa imprudenza di un bambino. Ma avrà bisogno di padroneggiare rapidamente questi poteri per combattere le forze del male controllate dal Dr. Thaddeus Sivana.

Shazam vede nel cast Asher angel e Zachari Levi come pure Jack Dylan Grazer come il migliore amico di Billy e appassionato di supereroi, Freddy, parte della famiglia adottiva che include Mary, interpretata da Grace Fulton (Annabelle: Creation); Darla, interpretata da Faithe Herman (This Is Us); Eugene, interpretato da Ian Chen (Fresh Off the Boat); e Pedro, interpretato da Jovan Armand (TV Hawaii Five-O). Nel resto del cast vediamo Cooper Andrews di The Walking Dead e Marta Milans (Killer Women) che interpretano i genitori adottivi Victor e Rosa Vasquez, con Ron Cephas Jones (This Is Us) come il Mago.

Christopher Godsick, Jeffrey Chernov, Dwayne Johnson, Dany Garcia e Hiram Garcia servono come produttori esecutivi. Il team creativo di Sandberg include la sua collaboratrice in Annabelle: creatrice, la direttrice della fotografia Maxime Alexandre, la scenografa Jennifer Spence, l’editore Michel Aller e la costumista Leah Butler.

Shazam è diretto da David F. Sandberg descritto come una origin story.