Siege of Bethlehem: Antoine Fuqua dirigerà il film sull’assedio di Betlemme

Antoine Fuqua è stato segnalato per la direzione il film dei Bron Studios, Siege of Bethlehem basato sul libro A Season in Bethlehem: Unholy War in a Sacred Place scritto dall’ex capo di Newsweek, Joshua Hammer.

Stando a Deadline, Fuqua dirigerà Siege of Bethlehem dopo il film di Will Smith degli Apple Studios, Emancipation.

Bron sta producendo Siege of Bethlehem insieme a Michael Kase (6 Underground, 13 Hours, Transformers), su una sceneggiatura co-scritta da Avi Issacharoff (Fauda), il corrispondente palestinese e per gli affari arabi di Haaretz, e Matt Cook (Patriots Day, Triple 9), un veterano militare che ha servito in due missioni di combattimento in Iraq.

Ispirato da una storia vera, L’Assedio di Betlemme (come probabilmente sarà intitolato in italiano) racconta di un musulmano, un ebreo israeliano e un cristiano americano che si riuniscono per impedire che scoppi una battaglia tra l’esercito israeliano e un gruppo di militanti palestinesi armati rifugiati nella Chiesa di Betlemme de la Natività, il luogo dove si crede sia nato Gesù. Alla fine dei 39 giorni, nonostante la resistenza sollevata da molti dei loro superiori e colleghi, i tre riuscirono a raggiungere una risoluzione, ponendo fine all’assedio ed evitando una guerra totale sui terreni santi della chiesa.

Issacharoff e Lior Raz, il team creativo dietro l’acclamata serie televisiva Fauda di Netflix, Kase e Aaron L. Gilbert (Bombshell, Joker) di Bron, produrranno. Jason Cloth di Creative Wealth Media sarà il produttore esecutivo.

“Siamo entusiasti di collaborare con narratori di talento che hanno una comprensione senza precedenti di questo evento straordinario, e con icone dei film d’azione che hanno la capacità di portarla in vita nel modo più potente”, ha detto Gilbert.

Kase ha poi aggiunto:

“Guido questo progetto da 15 anni. Non potrebbe esserci un momento più appropriato per un film come questo; è una storia sull’unione delle persone attraverso la pace in un momento di disordini significativi.”

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: