Snyder Cut: Harry Lennix rivela di aver girato scene nei panni di Martian Manhunter

Infine, si può dire: Harry Lennix sarà Martian Manhunter nel prossimo evento che abbiamo imparato a conoscere come Zack Snyder’s Justice League.

Come parte di un’intervista di Collider, il veterano attore di teatro e cinema ha confermato che la sua apparizione nella Snyder Cut su HBO Max rivelerà effettivamente che il personaggio che ha interpretato nei primi due film di Snyder era segretamente J’onn J’onzz.

Dopo molti recenti suggerimenti sui social media – tra cui Snyder che rivela alcuni storyboard che mostrano come sarebbe apparso Manhunter nella sua versione originale – è stato confermato che non solo Martian Manhunter è nella Snyder Cut, ma che Lennix ha anche girato delle scene necessarie per completare l’aspetto del personaggio. Come spiega Lennix, non aveva idea dell’identità segreta del suo personaggio quando è stato scelto in Man of Steel per il ruolo del generale Swanwick, credendo inizialmente che fosse una situazione “una tantum”. Nemmeno quando è stato richiamato per Batman V Superman: Dawn of Justice, gli è stato dato un indizio sulla cosa.

La situazione è cambiata con Justice League, ma anche allora “Non ho mai visto la sceneggiatura. Non ho avuto la possibilità di leggere la sceneggiatura, perché… era ancora in fase di sviluppo e tengono tutto sotto chiave“, ha detto l’attore. A causa del suo programma di riprese in The Blacklist che complica le cose, non è mai stato in grado di filmare le scene necessarie prima che Snyder lasciasse il film.

Il mutaforma telepatico proveniente da Marte è stato originariamente creato negli anni ’50 dallo scrittore Joseph Samachson e dall’artista Joe Certa, ed è stato precedentemente interpretato sullo schermo da Phil Morris in Smallville e da David Harewood nell’Arrowverse (principalmente in Supergirl).

Sebbene Lennix non sapesse molto del personaggio prima di firmare per il DCEU, in quanto grande fan di Superman e dei personaggi dei fumetti è entusiasta di interpretare ufficialmente un membro fondatore della Justice League.

“Sarà fantastico essere lassù con Batman, Superman e i miei amici”, ha detto. “Sì, sono di nuovo come un bambino in un negozio di caramelle.”

E in ultimo ad inizio intervista lo sentiamo dire apertamente di poter mettere a tacere ogni tipo di rumor rivelando che lui è effettivamente il Martian Manhuner, aggiungendo poi: “Ho girato tutto con green screen praticamente, in modo da girare certe cose senza mettere in pericolo le persone“.

Qui sotto l’intervista:

 

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: