Sony non pensa di aver bisogno della Disney dopo il successo di Spider-Man?

La saga tra Sony Pictures, Marvel Studios e la Walt Disney Company in merito alla contrattazione su Spider-Man continua a diventare sempre più particolare, e ora parrebbero esser arrivate alcune notizie che lasciano intendere le intenzioni delle due aziende.

Secondo alcuni addetti ai lavori in un nuovo rapporto di The Hollywood Reporter, la Sony sembra aver rafforzato la sua fiducia nell’approccio stabilito dal capo dei Marvel Studios, Kevin Feige. Ora che hanno avuto due successi alle loro spalle, con lo spin-off di Venom e il film d’animazione pluripremiato Spider-Man: Into the Spider-Verse, il pensiero in seno allo studio è che a quest punto non hanno più bisogno dell’UCM.

“[Il capo della divisione cinematografica della Sony Tom Rothman] sta pensando: ‘Okay, abbiamo imparato tutto ciò di cui abbiamo bisogno dal manuale di Kevin. Abbiamo fatto Venom da soli e abbiamo fatto Spider-Verse’.”, ha affermato un membro della Sony nel rapporto.

Il risultato si preannuncia quindi come un disordinato divorzio tra le due società che un tempo avevano un rapporto di lavoro remunerativo con cui entrambe beneficiavano di film con incassi da miliardi di dollari. E mentre Disney ha molto a che fare con la possibilità di mantenere Spidey nell’UCM, alcuni analisti sembrano pensare che le implicazioni siano più drastiche per la Sony.

“I termini economici per quel franchise [Spider-Man] sembrano essere diventati più complicati – in parte riflettendo le priorità della Disney nell’acquisizione della Fox”, ha detto l’analista di Wall Street Tuna Amobi. “Da un punto di vista economico e creativo, penso che lo sviluppo abbia probabilmente più implicazioni in entrambi i casi per Sony.”

L’analista del Box Office, Shawn Robbins, ha fatto eco ai suoi sentimenti, affermando che le carte sono contro la Sony sono impilate ora che subiranno la pressione aggiuntiva di fare un film di Spider-Man al di fuori dell’Universo Cinematografico Marvel.

“Se le due parti non arriveranno a un compromesso, sarà una sconfitta per tutti”, ha detto Robbins. “La Marvel non sarà in grado di risolvere il cliffhanger nei film futuri, e per la Sony, anche se ha avuto successo, Far From Home non sarebbe arrivato a un miliardo di dollari senza il coinvolgimento di Feige e della Marvel.”

Mentre i primi rapporti indicano che la Sony avesse con se Holland e il regista Jon Watts per altri due film , ciò potrebbe non essere il caso; il nuovo rapporto di THR afferma che l’obbligo dei due film di Watts è terminato e che può proseguire, mentre Hollannd ha solo l’opzione per un altro film.

Cosa impedisce alla Sony quindi di rivisitare il personaggio adesso e concentrarsi su un nuovo franchise che può essere inserito nello stesso universo del suo successo al botteghino, Venom? Magari con un attore molto più economico e giovane?

Fonte