Spawn: Todd McFarlane non vuol dirigere una origin story

Come sapete il creatore di Spawn, Todd McFarlane, ha annunciato che il suo adattamento cinematografico non sarà una origin story per il personaggio.

Un reboot di Spawn è in corso da anni ma sembra che ora ci stiamo avvicinando a vedere il film, visto che abbiamo già il protagonista principale interpretato da Jamie Foxx. McFarlane, che scriverà e dirigerà il film, si è preso alcune libertà creative molto interessanti rispetto ai fumetti, concentrandosi maggiormente sul carattere e l’atmosfera rispetto ai disegni selvaggi delle fonti originali.

A quanto pare sembra che avremo una versione molto fresca di Spawn e secondo lo stesso McFarlane, che ha parlato con Comicbook, il film non sarà una origin story in quanto:”Non mi interessa realizzare una storia delle origini”.

McFarlane ha poi spiegato perché vuole prendere le distanze da quel tipo di storia:

“A Quiet Place è uscito e inizia al giorno 89, adoro questa cosa. Mi piace. Non è andato in profondità circa quello che è successo in quei primi 88 giorni. Lo adoro. Quindi o salti sul treno o no. Perché pensi che Wolverine fosse così popolare? Perché non abbiamo saputo chi fosse per tanto, tanto tempo. E questo è ciò che lo ha reso forte.

E puoi argomentare dicendo che è come se fosse diventato un po’ meno figo, a parte il fatto che è canadese. Non mi dispiace, ma è diventato un po’ meno forte una volta che si è spiegata l’origine, no? Quindi, mi piaceva quando era come un mistero.”

Il creatore di fumetti ha poi approfondito il modo in cui vuole specificamente avvicinarsi all’umanità ed all’orrore della storia:

“Quando ti approcci ai film inquietanti, la telecamera non segue l’uomo nero o il mostro. Segue gli umani che ho nel mio film. Ma alla gente piacciono i film raccapriccianti e non dicono cose del tipo:’Oh mio Dio, vorrei aver visto di più il mostro’. Loro non lo fanno. Si immergono e basta.”

Arrivato sugli scaffali delle fumetterie nel 1992, Spawn racconta la storia di Al Simmons – un ex-marine trasformato in agente CIA, che viene ucciso dai suoi capi dopo aver iniziato a mettere in discussione la moralità delle loro azioni. Trovandosi all’inferno (perché aveva consapevolmente ucciso degli innocenti eseguendo ordini), a Simmons viene offerto un affare dal demone Malebolgia – il controllo dell’anima di Simmons in cambio di poter rivedere sua moglie un’ultima volta.

Naturalmente il patto faustiano si rivela un trucco e Simmons si ritrova di nuovo sulla Terra nella in forma demoniaca di un Hellspawn – un essere con poteri fantastici ma limitati. La serie si è concentrata su Simmons mentre combatteva le forze dell’inferno e del paradiso, cercando disperatamente di riconquistare la vita e l’amore che aveva perso.

Todd McFarlane produrrà l’adattamento cinematografico direttamente con la sua nuova divisione, la McFarlane Films, assieme alla Blumhouse Productions (Split, La notte del giudizio).

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: