Spawn: Todd McFarlane parla dell’anti-eroe come non il personaggio principale

Il 2018 segnerà il ventunesimo anniversario del primo film di Spawn, per molti fiacco tentativo di dare un film al carismatico ed oscuro personaggio dei fumetti, ed a quanto pare quest’anno sarà anche quello in cui finalmente potremmo vedere dei progressi determinanti per quanto riguarda il nuovo film di Todd McFarlane.

Lo stesso ha avuto modo di parlare con AZCentral a proposito del film al panel all’Ace City Comic-Con assieme al leggendario demiurgo della Marvel, Stan Lee. McFarlane ha parlato della particolare serie The Amazing Spider-Man, di Venom e poi si è soffermato sul film che dirigerà, adattamento dell’anti-eroe della Image Comics, Spawn.

“Abbiamo appena firmato la sceneggiatura”, ha detto McFarlane. “e stiamo creando il bilancio generale per procedere. Stiamo anche assistendo ai primi incontri per il casting.”

Cioè vuol dire che il film non impiegherà molto a cominciare la propria fase di produzione. Per quanto riguarda il tono che il film avrà McFarlane si è soffermato su alcuni dettagli descrivendolo come “buio e pesante, serie ed R-Rated“, per poi continuare:

“Non sarà un film di supereroi. Non penso che la maggior parte della gente lo classificherebbe in questo modo. Sarà un thriller soprannaturale, quasi gotico.”

Un dettaglio però ancor più particolare lo ha rivelato rimandando anche a precedenti discussioni su chi sia il personaggio principale, e spiegando come Spawn rimarrà in silenzio per tutta la durata del film.

“[…] Spawn non dirà una parola per l’intero film, ed è allo stesso modo come è successo per Lo Squalo.

Ecco… il ruolo principale non è di Spawn, il ruolo principale è quello di un poliziotto, come lo sceriffo Brody de Lo Squalo. A differenza di un film di supereroi, non avremmo bisogno di un attore che indossi il trucco prostetico o vada in palestra. Abbiamo solo bisogno che reciti.”

Todd McFarlane produrrà l’adattamento cinematografico direttamente con la sua nuova divisione, la McFarlane Films, assieme alla Blumhouse Productions (Split, La notte del giudizio).

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: