Spider-Man: Far From Home, includerà i primi attori transgender dell’UCM

Il trailer di Spider-Man: Far From Home è stato pubblicato all’inizio di questa settimana e vede adesso l’Internet discutere delle potenziali timeline dell’Universi Cinematografico Marvel. Nel film sappiamo che lo vedremo sviluppare l’amore per la MJ dell’UCM – è inutile fare finta che non sia lei – e lo vedremo scontrarsi contro il Mysterio di Jake Gyllenhaal, verso cui al momento aleggia un alone di mistero (capita?).

Un altro argomento importante che è emerso dal rilascio del trailer è la diversità. Uno spettatore con gli occhi da aquila si è spinto molto in la nell’analizzare storia di Instagram di Tom Holland in cui l’attore inglese ha condiviso un altro trailer con un nuovo montaggio, e ha notato come il film potrebbe presentare un personaggio musulmano.

Da lì sono partire altre ricerche, e secondo alcuni la nuova pellicola dei Marvel Studios potrebbe anche includere due attori transgender.

“Non ho idea di chi sia quella ragazza nel film di Tom Holland, Spiderman Far From Home, ma se in realtà veramente hanno posto un personaggio musulmano, è praticamnte un extra nel film, e quindi costruirò a Jon Watts un santuario”, ha scritto @infinitystony nel suo tweet.

Anche se non è ancora chiaro chi sia la donna, il fatto che sia assieme a Tony Revolori, interprete di Flash Thompson, ci porta a credere che lei sia più di un extra.

“Non solo, ma abbiamo due attori trans che interpretano due studenti, uno dei quali è un uomo di colore. Far From Home sarà un capolavoro di diversità”, ha risposto @spideystights.

Stando ad Advocate.com, i due attori trans si chiamano Zach Barack e Tyler Luke Cunningham. Barack è impostato per interpretare un amico di Peter, mentre Cunningham è elencato come un extra in evidenza. Secondo IMDB, Barack è un attore, cantante e comico della periferia di Chicago. Puoi seguirlo su Instagram qui.

L’estate scorsa, è stato rivelato che il film stava cercando di lanciare “un 18-22enne di qualsiasi etnia, per interpretare uno studente non conforme al genere“. Considerando che Barack è elencato come un amico di Peter, ci sono buone probabilità che questo ruolo sia stato dato a lui. Il regista di Far From Home, Jon Watts, che ha anche diretto Spider-Man: Homecoming, ha ritenuto che rendere il film diverso fosse estremamente importante, specialmente dal momento che i personaggi adolescenti provengono tutti da New York.

“La prima cosa che ho creato è stato un lookbook su come volevo che fosse il mondo, su come dovrebbero apparire i bambini e come dovrebbe essere la scuola superiore”, ha detto nel 2017. “Ho vissuto a New York per tredici anni anni e dovrebbe sembrare una scuola di New York, non dovrebbe apparire come una scuola nel Midwest negli anni ’50.”

“Peter Parker ed i suoi amici fanno un viaggio estivo in Europa. Tuttavia, difficilmente riusciranno a riposare – Peter dovrà accettare di aiutare Nick Fury a scoprire il mistero delle creature che causano disastri naturali e distruzione in tutto il continente.”

Spider-Man: Far From Home vede Jon Watts di nuovo alla regia, e la sceneggiatura curata da Chris McKenna e Erik Sommers. La fotografia è a cura di Matthew J. Loyd.

Nel cast Tom Holland (Peter Parker / Spider-Man), Zendaya (Michelle Jones), Marisa Tomei (May Parker), Michael Keaton (Adrianne Toomes / Avvoltoio), Jacob Batalon (Ned), Tony Revolvori (Flash Thompson), Cobie Smulders (Maria Hill) e Samuel L. Jackson (Nick Fury).

Spider-Man: Far From Home uscirà nelle sale italiane il 4 luglio 2019.