Spider-Man: No Way Home, Benedict Cumberbatch sulla relazione tra Dottor Strange e Peter Parker

Benedict Cumberbatch analizza la differenza tra la relazione del Dottor Strange con Peter Parker (Tom Holland), in Spider-Man: No Way Home con quella di Iron Man (Robert Downey Jr.).

Lo stregone è parte del nuovo film diretto da Jon Watts come figura di mentore per il tessi-ragnatele. Considerando la situazione multiversale in cui si trova Spider-Man, come rivelato dal primo trailer di No Way Home, la presenza e la guida di Strange sembrano essere molto necessarie.

Spider-Man: No Way Home segue la tendenza dei suoi predecessori mettendo Peter al fianco di una “figura paterna” nel MCU. In Spider-Man: Far From Home, Nick Fury (Samuel L. Jackson) è stato il personaggio a ricoprire il ruolo, in Homecoming ovviamente era IronMan. È stato il geniale Vendicatore che ha introdotto Peter al più grande universo fatti di mostri e supereroi in cui ora vive.

Peter e Iron Man sono diventati estremamente vicini al punto che hanno quasi avuto una dinamica “padre e figlio”. Tuttavia, dopo la morte di Iron Man in Avengers: Endgame, si presume che Strange subentri come mentore di Peter, come suggerito dagli elementi di marketing di Spider-Man: No Way Home.

In un’intervista con Empire (tramite Reddit), Cumberbatch ha parlato della natura della relazione del suo personaggio con Peter nel film. L’attore ha messo a confronto la connessione di Spider-Man e Doctor Strange con ciò che i fan hanno visto tra il giovane eroe e Tony. L’attore dice che all’inizio “non è così intimo”, anche se a un certo punto diventa quasi “parentale”, cambiando man mano che la storia di Spider-Man: No Way Home procede.

“C’è una sfumatura della relazione con gli Stark. Non è così intima all’inizio. A causa della sua esperienza, è una strana dinamica e si trasforma in qualcosa di molto più genitoriale e correttivo. E poi cambia di nuovo.”

Quando è stato annunciato per la prima volta che Cumberbatch si sarebbe unito al nuovo film di Spider-Man, c’è stato qualche contraccolpo. I critici hanno sostenuto che a questo punto del suo viaggio nel MCU, Spider-Man dovrebbe essere in grado di far da solo, senza un mentore.

In effetti, questa era anche una critica ricorrente sulla sua relazione con Iron Man. Detto questo, considerando che Spider-Man: No Way Home vedrà il multiverso dipanarsi, ha senso che Doctor Strange sia in qualche modo coinvolto.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: