Stranger Things: Non si parla ancora di Francising

Stranger Things è ormai uno degli show più popolari di Netflix, un mondo ricco di possibilità, di spin-off, di prequel, videogiochi, ecc., Ma secondo il produttore Shawn Levy, il team non è ancora pronto a pensare in termini di “franchise” ed è concentrato soprattutto sulle prossime stagioni della serie.

In una dichiarazione a ComicBook.com, Levy ha insistito sul fatto che l’obiettivo principale, in concomitanza con quello dei fratelli Duffer, rimane lo show stesso e che il team non ha ancora pensato ad una cessione di proprietà per il franchising. Ecco qual è stata la sua risposta alla domanda:

“La nozione di franchising non esisteva su Netflix prima di Stranger Things. E sicuramente abbiamo assistito alla nostra crescita con il merchandising, mentre ci muoviamo verso partnership promozionali. Noi non pensiamo a tutto questo come ad un franchising. Vogliamo sicuramente fare diverse altre stagioni. Oltre a ciò, sicuramente lo show è diventato uno dei marchi di punta di Netflix. E tutti vorrebbero che raccontassimo queste storie in qualsiasi modo e per il maggior numero possibile di anni”.

Lo show probabilmente continuerà ad espandere il suo mondo nelle stagioni future e, se manterrà questo livello di popolarità durante la sua corsa, i dirigenti di Netflix prenderanno probabilmente questa strada per espandere il business dopo l’eventuale conclusione dello show principale.

La fantastica serie horror/soprannaturale ambientata negli anni ’80 tornerà in produzione questo autunno. La terza stagione conterà otto episodi e la storia si baserà ancora sulle avventure del gruppo di adolescenti di Hawkins, Indiana, e la loro battaglia contro l’Upside Down.

La terza stagione di Stranger Things debutterà su Netflix nel 2019. Se sei interessato a un eventuale prequel/sequel/spin-off, faccelo sapere nei commenti! E stay tuned per avere sempre nuove informazioni.

 

 

Alex The Wasp

Alex The Wasp

Studentessa Unibo che non si prende troppo sul serio. Può amare la lettura senza essere snob, può scrivere di tutto sperando di non annoiare la gente, può guardare qualsiasi contenuto lasciando i commenti alla fine, anche a distanza di molto tempo (metabolizzare è complicato, digerire è da esperti). Il suono dei pop corn che scoppiettano dovrebbe essere considerato una vera e propria forma d'arte. Credo sia tutto <3
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: