Star Trek: Lower Decks, ecco le prime immagini e alcuni dettagli sulla serie animata

Si, c’è un altro show di Star Trek in arrivo in TV, ma questo è diverso.

Star TreK: Lower Decks è una commedia animata, che segna la prima volta che il venerato marchio 56enne di fantascienza si lancia nel genere commedia pura (no, Star Trek V: The Final Frontier non conta). Lo scrittore Mike McMahan afferma di aver proposto il concept a CBS All Access dicendo: “Voglio fare uno spettacolo sul ragazzo che porta la cartuccia gialla sul retro del replicatore di alimenti in modo che una banana esca in primo piano“.

Se quel tipo di scherzo fantascientifico su una serie animata fa venire in mente Rick e Morty, la cosa non succede per caso, infatti McMahan è un ex sceneggiatore di Adult Swim. Anche l’animazione sembra leggermente simile. Eppure McMahan afferma che Lower Decks si distingue chiaramente in un paio di modi chiave. Innanzitutto, mentre Lower Decks è rivolto agli adulti, lo spettacolo è molto più PG-13 che R-rated.

“Non è sicuramente uno spettacolo per bambini, ma solo perché è un po’ più complesso di quanto sarebbe lo sarebbe uno spettacolo per bambini”, dice. E poi, c’è l’intera prospettiva dello spettacolo. Il divertimento di Rick e Morty viene dall’infrangere i cliché fantascientifici e dal fatto che tutto questo viene raccontato da Rick Sanchez, che possiede un occhio molto specifico, caotica e nichilista. Lower Decks tratta i temi fantascientifici in una modo importante, quanto un normale spettacolo di Star Trek, solo da una prospettiva diversa. Non sta smontando la mitologia della fantascienza, ma la sta trattando come se fosse importante per tutti sull’astronave.”

Questa serie si concentra sulle avventure dei membri dell’equipaggio di basso rango degli USS Cerritos della Flotta Stellare. All’equipaggio vengono assegnati i lavori meno glamour su un’astronave di dimensioni metropolitane, mentre l’equipaggio del ponte guidato da un capitano tradizionalmente eroico svolge tutto il cosiddetto lavoro “importante”.

“Le grandi storie accadono per la crew sul ponte di comando, ma ci sono più tipi di storie socio-emotive che accadono nei ponti inferiori”, dice. “Quindi è come se il loro lavoro e il mondo in cui sono coinvolti fossero influenzati da queste storie di fantascienza. Ma la cosa divertente è che qualunque lavoro umile devi fare in Star Trek, potrebbe essere anche qualcosa che fai ogni giorno, possiede lo stesso quella specie di look affascinante. Quindi, invece di essere sul turboascensore i nostri ragazzi lo riparano. Trascorriamo anche molto tempo al bar. Vedrete anche che i ponti inferiori partecipare a missioni, facendo cose con cui l’equipaggio del ponte di comando non deve fare i conti.”

Mentre l’attenzione è rivolta ai ponti inferiori, l’equipaggio del ponte di comando non è tenuto completamente a distanza. Ad esempio, l’equipaggio a volte interagisce con il capitano, Carol Freeman (Dawnn Lewis).

“Sta provando a fare questo atto di bilanciamento che fanno tutti i capitani, dove chiedono rispetto e sono ammirati dall’equipaggio, ma poi devono anche fare il cattivo”, dice. “E una cosa con cui giochiamo molto è che i ponti inferiori non ottengono sempre tutte le informazioni che gli servirebbero, e non riescono ad avere voce e non conoscono molto il contesto del tempo.”

Qui sotto potete vedere un paio d’immagini:

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: