Star Trek: Quentin Tarantino ha confermato la bozza finale della sceneggiatura

Quentin Tarantino ha confermato che la sceneggiatura per il suo film di Star Trek è stata completata. Con C’era Una Volta a Hollywood all’orizzonte, l’eclettico regista ha preso tempo per assicurarsi che il suo primo film di fantascienza soddisfacesse le sue aspettative.

Per la prima volta Tarantino è stato coinvolto in un film di Star Trek alla fine del 2017. Da allora, c’è stata una grande quantità di speculazioni da parte di molti, ma poco in termini di notizie ufficiali. Sarebbe presumibilmente ambientato nello stesso universo dei film di JJ Abrams, la Kelvin Timeline, con lo stesso cast di quei film.

La notizia di un potenziale Star Trek di Tarantino è stata accolta con pari quantità di sostegno e scetticismo, alimentato da una generale mancanza di informazioni ufficiali.

Durante un’intervista con Slash Film (via SR), Tarantino ha rivelato che il suo lungometraggio di Star Trek è una possibilità “molto grande” e si spera che presto passi alla produzione. Secondo Tarantino, c’è già una bozza finale della sceneggiatura e ha parlato con “quei ragazzi” della storia, rendendo così il film una realtà. Tarantino non ha chiarito se “quei ragazzi” era riferito ad Abrams – il regista dei primi due film della saga reboot e produttore di tutti e tre assieme alla Paramount Pictures, il distributore dei film – o a qualche altra personalità. Tuttavia, ha indicato che il progetto potrebbe cominciare a muovere i suoi primi passi in avanti dopo che avrà completamente finito con C’era Una Volta a Hollywood.

Inizialmente, lo Star Trek di Tarantino avrebbe dovuto seguire Star Trek Beyond ma con quest’ultimo in realtà poco performante al botteghino e dopo il freddo e critico ricevimento di Star Trek Into Darkness, il futuro della serie di film a distanza sembra poco incoraggiante. Se questo significherà che il capitolo guidato da Tarantino andrà avanti a prendere il posto o verrà cancellato, semplicemente non è chiaro a questo punto. A complicare ulteriormente la questione arriva il fatto dei negoziati contrattuali con determinate persone, che si spera non ostacoleranno il processo di recupero dell’intero cast. Nonostante tutto, Tarantino sembra fiducioso che il suo Star Trek si realizzerà.

Come un regista noto per il suo riconoscibile tonno sanguinoso e molto violento, oltre al fatto che non si risparmia linguaggio scurrile e molti altri elementi non esattamente politicamente corretti, molti hanno deciso di attendere e vedere esattamente quale tipo di presa avrebbe avuto Tarantino con Star Trek.

Tarantino non ha specificato quale parte della sceneggiatura sua farina del suo sacco, ma, data la sua sensibilità d’autore, probabilmente ha avuto una mano pesante nella realizzazione della trama. Ha già rivelato il desiderio di un Star Trek classificato come R, e ciò potrebbe funzionare per rinvigorire il franchise. C’era una volta a Hollywood segna un ritorno alla forma per Tarantino, che torna ai suoi film sulla criminalità californiana come Le Iene e Pulp Fiction. Passare direttamente da questo ad uno dei più amati e famosi franchise di fantascienza di tutti i tempi sarà un interessante iterazione per il leggendario regista. Per ora, il fatto che il film di Star Trek di Tarantino sia ancora vivo è una ragione sufficiente per essere entusiasti.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: