Star Trek: Strange New Worlds, Alex Kurtzman aggiorna circa lo spinoff di Star Trek: Discovery

A maggio, CBS All Access ha annunciato Star Trek: Strange New Worlds come una delle nuove serie in sviluppo come parte dell’universo di Star Trek.

Leggi anche: ecco il primo trailer della serie Star Trek : Lower Decks

Durante il panel di Star Trek Universe di giovedì lungo il Comic-Con At Home, il produttore esecutivo Alex Kurtzman ha offerto un aggiornamento sullo spinoff di Star Trek: Discovery, che segue l’equipaggio della USS Enterprise introdotto nella seconda stagione.

Kurtzman rivela di aver tenuto segreto il programma per il Captain Pike, Spock e Numero Uno al Comic-Con dello scorso anno, ma ora si è assemblata la stanza degli scrittori e hanno già creato i primi 10 episodi dello show.

“Volevo davvero dirlo a tutti all’ultimo Comic-Con”, ha detto Kurtzman mentre presentava il panel. “La gente cercava in giro e faceva domande, e non potevamo dire nulla. Ma a quel punto avevamo già conversazioni attive. La stanza è completa. Ci sono 10 storie già scritte, il che è molto eccitante. Sono solo una specie di principio. Ma è stato uno di quegli spettacoli in cui credo che tutti siano saliti a bordo con entusiasmo e tanto amore.”

Le star di Star Trek: Strange New Worlds, Anson Mount, Ethan Peck e Rebecca Romijn sono apparse successivamente durante la parte di dedicata a Star Trek: Discovery per parlare dei ruoli dei loro personaggi nella seconda stagione di quella serie. Hanno anche discusso di come la loro esperienza in quella stagione abbia influenzato la traiettoria del loro personaggio in Strange New Worlds.

“Penso che la cosa più grande, ovviamente, sia stato vedere il mio futuro, e quando vedi come andrà a finire e che non è così bello, pensi: cosa ci faccio qui?”, ha detto Mount, che interpreta il capitano Christopher Pike. “Penso che ci sia una ragione per cui possiamo vedere il nostro passato, ed è perché siamo una specie molto nevrotica, e non sapremmo come comportarci da soli. E quindi penso che alla fine la domanda diventi: ‘Come fai ad andare avanti?’. Penso che combatterà con il modo in cui potrà utilizzare al meglio il resto della sua vita per il bene del mondo, dell’universo. Non ci sta ancora pensando perché sta lottando con se stesso, e spero che imparerà a permettere ad altre persone di aiutarlo a lottare con lui.”

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: