Star Wars: Episodio IX, J.J.Abrams potrebbe modificare le origini di Rey?

Durante una apparizione al CinemaCon di Las Vegas qualche giorno fa, il regista di Star Wars: Gli Ultimi Jedi, grande capitolo della nuova trilogia di Star Wars, ha riflettuto sull’Episodio IX e su come J.J.Abrams potrebbe anche decidere di cambiare alcune carte in tavola, tutto durante la promozione del suo nuovo film, Knives Out.

Nel breve momento in cui è stato intervistato dai microfoni di MTV News, Johnson ha detto apertamente di essere completamente all’oscuro dei dettagli circa la trama di Episodio IX, e che non avrebbe alcun problema se Abrams decidesse di cambiare le carte in tavola per quanto riguarda i genitori di Rey.

Se ben ricordate, in una particolare scena de Gli Ultimi Jedi si scopre, in una rivelazione fatta da Kylo Ren alla bella e impetuosa Rey, che i genitori della ragazza non erano nessuno, o quantomeno nessuno d’importante. Erano mercanti di rottami che l’hanno venduta al tempo per comprarsi da bere, morti poi in una fosse comune nel deserto di Jakku, pianeta dove troviamo per la prima volta Rey.

Tutta la rivelazione è ovviamente servita per mettere sotto i riflettori l’argomento centrale del film, ovvero che Rey è niente, non ha un vero posto nella storia. Viene dal nulla ed è nulla, ma non per la Forza, che può appunto dare potere a qualcuno di inaspettato, che non ha legami di sangue con nessuno, e che attraverso quel potere scopre il proprio posto nel mondo. Alla fine, con la presa di coscienza che ciò che cercava in realtà non può definirla in alcun modo, scopre se stessa senza bisogno di nessuno.

Questa particolarità può venir modificata – anche se speriamo obbiettivamente di no – e secondo Johnson. “Voglio che faccia cose che non mi aspetto che faccia, voglio godermi la corsa”, concludendo poi con con una frase emblematica, “È il motivo per cui vado al cinema”.

Qui sotto ptete ascoltare l’intervista:

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: