Star Wars: Gli Ultimi Jedi, la novellizzazione rivelerebbe perchè Rey è così potente

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

Il misterioso legame che con la Forza che collega Rey e Kylo Ren è stato uno degli argomenti più particolari trattati da Star Wars: Gli Ultimi Jedi. Nel film i due si sono trovati a immergersi nella mente l’una dell’altro, a percepire le rispettive emozioni ed a confrontarsi anche con visioni inopportune l’uno dell’altra.

E’ un tipo di connessione con la Forza che non avevamo mai visto, ed in una particolare sequenza del film si scopre che il legame era stato creato dal Leader Supremo Snoke, che (giustamente) credeva di poter usare questo per attirare Rey a lui.

Ma quel legame di forza si è rivelato un errore da parte di Snoke. Il suo apprendista in conflitto ha attaccato, ucciso il Leader Supremo e terminato il suo regno. Sorprendentemente, però, ha avuto anche un effetto trasformativo su Rey, e secondo la novellizzazione de Gli Ultimi Jedi in realtà l’ha preparate nelle vie della Forza.

La prima volta che Rey ha una visione di Kylo Ren la cosa la lascia a bocca aperta, ed a quanto pare, secondo la novellizzazione a cura di Jason Fry, dopo si è rapidamente resa conto che la stessa aveva cambiato qualcosa in lei. Kylo non ha provato poi a rintracciarla subito dopo – è praticamente fuggito. Ma quella non è stata la fine di quella bizzarra connessione improvvisa. Aveva visto molto di più, in un qualche modo istintivo, lei sapeva come aver accesso ad alcuni dei suoi poteri sui cui aveva il controllo – anche se non li capiva. Era come se il suo allenamento fosse diventato il suo modo di aprirsi, sempre di più, porta dopo porta, all’interno della sua mente.

Kylo Ren si è allenato per anni – prima con Luke Skywalker e poi con lo stesso Snoke. All’improvviso, a seguito di queste visioni, Rey ottiene in qualche modo la consapevolezza di basse di come Kylo usa la Forza per compiere imprese prodigiose. Come una sorta di transfert emotivo e pratico conseguente della fusione vulcaniana che Spock può usare in Star Trek. Era vero che la comprensione effettiva di lei era poi limitata, poiché è successo tutto prima che a Rey venissero insegnate le basi della Forza da Luke. La novellizzazione sottolinea come Rey avesse preso a percepire questa nuova conoscenza acquisita istintivamente in maniera piuttosto terrificante, dopotutto era stato Kylo Ren ad aprire quelle porte nella sua mente e lei era inabile a chiuderle.

Questo spiega certamente perché Rey sia stata da subito così brava a duellare nella battaglia della sala del trono, anche se, volendo essere sinceri, si era già dimostrata più che capace di affrontare Kylo Ren in combattimento con un breve momento di concentrazione.  Questa è un’altra particolarità di Rey. La ragazza fra le sue capacità ha un innato legame istintivo con le abilità di Forza ma le mancano semplicemente le conoscenze più ampie per essere consapevole dei rischi; non sa quali poteri potrebbero potenzialmente farle del male o guidarla verso il lato oscuro. In effetti non è chiaro nemmeno quanto Rey capisca la dicotomia chiaro-scuro della Forza. La realtà è che il tutto ha lasciato la giovane in una situazione precaria. È molto probabile che l’allenamento di Snoke per Kylo Ren fosse focalizzato sullo sblocco del suo potenziale oscuro. Ciò significa che Rey ha una conoscenza istintuale della Forza, una che è orientata verso il lato oscuro. Non c’è da meravigliarsi che percepisse così facilmente la chiamata del lato oscuro.


Supporta la redazione con una donazione


Star Wars: Gli Ultimi Jedi uscirà nelle sale il 13 dicembre 2017 con Rian Johnson alla regia e alla sceneggiatura.

Nel cast ritorneranno Daisy Ridley (Rey), Mark Hamill (Luke Skywalker), Carrie Fisher (Leia Organa), John Boyega (Finn), Oscar Isaac (Poe Dameron), Adam Driver (Kylo Ren/Ben Solo), Domnhall Gleeson (Generale Hux), Gwendoline Christie (Capitan Phasma), Peter Mayhew (Chewbacca), Lupita Nyong’o (Maz Kanata), Andy Serkis (leader Supremo Snoke), Anthony Daniels (C3-PO) e Billie Lourd (Tenente Connix).

Tra le new entry abbiamo Laura Dern, Benicio Del Toro e Kelly Marie Tran (Rose). La fotografia sarà a cura di Steve Yedlin, mentre la colonna sonora sarà ovviamente firmata da John Williams.