Star Wars: Gli Ultimi Jedi, Rian Johnson potrebbe aver rivelato parti della trama

Purtroppo sappiamo che la Lucasfilm non presenterà alcunché al San Diego Comic-Con, ed anche se una settimana prima presenzierà al D23 con Star Wars: Gli Ultimi Jedi e lo spin-off senza titolo su Han Solo, un po’ ci dispiace comunque. Però le speculazioni a proposito del film diretto da Rian Johnson non si sono fermate, ed ecco che dopo una serie di rumor molto particolari parrebbe esser arrivata una misteriosa conferma da parte proprio del regista. Cosa accade quando un rumor incontra la conferma del regista? Si può sempre parlare di rumor o si passa ad una classificazione da spoiler?

Andiamo con ordine. A febbraio durante un’intervista con Collider il regista di Star Wars: Gli Ultimi Jedi, Rian Johnson, ha parlato dei film che hanno ispirato la trama del nuovo film di Star Wars, ovvero tre film specifici che si accostano evidentemente ad alcuni particolari della trama. Non possiamo sapere quanto effettivamente ci sia di contenuto spoiler nella descrizione che trovate qui sotto, quindi lasciamo a voi la scelta di continuare o meno.

Il primo dei tre film a cui Rian Johnson ha fatto riferimento è Three Outlaw Samurai di Hideo Gosha, una pellicola che narra le vicende di un samurai impegnato in un cruento duello. Stando a Nerdist il film di Gosha ha ispirato diverse scene d’azione di Gli Ultimi Jedi, quindi la resa finale del combattimento a spada laser sarà poi diversa da quelle che siamo stati abituati a vedere nell’intera saga, con alcuni rimandi però alla favolosa sequenza finale di Darth Vader in Rogue One.

Lungo l’allenamento di Rey ad opera di Luke Skywalker sul pianeta Ahch-To parrebbe esserci una scena in cui Kylo Ren invia i suoi Cavalieri di Ren a distrarre il Maestro Jedi, seguito poi dal rapimento della ragazza ad opera del potente Sith. I Cavalieri di Ren non combattono però contro Luke visto che, nello stile di Three Outlaw Samurai, evita i Cavalieri oscuri con facilità per voi avviarsi a dare la caccia a Snoke e porre fine al suo regno di terrore una volta per tutte, senza l’aiuto della padawan Rey. Pare che la scena sia stata realizzata per mostrare quanto Luke sia diventato potente, a discapito di quanto sembrasse debole e fragile al termine de Il Risveglio della Forza. Non sarà solo comparato alla scena di Darth Vader alla fine di Rogue One, ma rivelerà anche come Skywalker possa assumere un battaglione di cavalieri nello stesso modo in cui Yoda fece ne L’Attacco dei Cloni.

Il secondo film dal quale Rian Johnson prende ispirazione è Cielo di Fuoco di Henry King. Sappiamo tutti come George Lucas stesso sia stato influenzato dalle sequenze di combattimento aeree di questa pellicola per alcune scene di Una Nuova Speranza. A quanto pare, volendo innestare parte della trama in quella di Star Wars: Gli Ultimi Jedi, dove si parla di una missione suicida ambientata durante la seconda guerra mondiale, vedremo Poe Dameron e il vice ammiraglio Holdo sotto la direzione del Generale Organa in una parallela missione suicida per abbattere un Mega Star Destroyer. La differenza starà nel fatto che, a discapito di piccoli successi, i due non riusciranno nel loro intento. Questo farà fare un duro passo indietro alla Resistenza ed alcuni dei personaggi principali in questa scena potrebbero anche non farcela. Naturalmente ci viene da presupporre che non uccideranno Poe Dameron, ma dobbiamo anche pensare che, come nel caso di Han Solo, quando un personaggio è destinato a morire semplicemente lo farà.

Il terzo e apparente ultimo film dal quale Rian Johnson sembra aver preso ispirazione è Caccia al Ladro di Alfred Hitchcock, che narra del personaggio interpretato da Cary Grant che ha crearsi una vita migliore dopo un passato da ladro di gioielli. La scena a cui viene fatto riferimento parrebbe essere quella in cui il personaggio ferma un altro rapinatore per mostrargli come lui conti per la società. La scena sembrerebbe essere concerne al ritorno di Finn nella trama. Il personaggio interpretato da John Boyega, anche se ha aiutato a distruggere la Base Starkiller, non è ritenuto ancora affidabile da parte della Resistenza per via dei legami che ha avuto con il Primo Ordine. In questa parte della trama quindi Finn si adopererà per provare se stesso, rintracciando un criminale interpretato da Benicio del Toro che adesso e conosciuto con il nome di DJ. Ma non è finita qui. Visto come si sviluppa il film di Hitchcock alcuni pensano che fra Finn ed il nuovo personaggio chiamato Rose Tico potrebbe realizzarsi una qualche storia d’amore, cosa che potrebbe disilludere alcuni fan che lo vorrebbero impegnato in un interesse amoroso con Poe Dameron.

 

La giovane e coraggiosa Rey ha mosso i suoi primi passi in Il Risveglio della Forza. Il suo epico viaggio proseguirà insieme a Finn, Poe e Luke Skywalker nel prossimo capitolo della saga di Guerre Stellari.

Star Wars: Gli Ultimi Jedi è diretto da Rian Johnson, prodotto da Kathleen Kennedy e Ram Bergman, mentre J.J. Abrams, Jason McGatlin e Tom Karnowski sono i produttori esecutivi.

La squadra creativa assemblata dalla produzione comprende alcuni dei più grandi talenti dell’industria cinematografica, tra cui Steve Yedlin (Direttore della fotografia), Bob Ducsay (Montatore), Rick Heinrichs (Scenografo), Peter Swords King (Hair e Make-Up Designer) e Mary Vernieu (Direttore del casting negli Stati Uniti). Inoltre, Pippa Anderson (Co-produttrice, vicepresidentessa della post-produzione), Neal Scanlan (Supervisore creativo delle creature e dei droidi), Michael Kaplan (Costume designer), Jamie Wilkinson (Responsabile degli oggetti di scena), Chris Corbould (Supervisore degli effetti speciali), Rob Inch (Coordinatore degli stunt), Ben Morris (Supervisore degli effetti visivi) e Nina Gold (Direttrice del casting nel Regno Unito)

Nel cast Daisy Ridley, John Boyega, Adam Driver, Oscar Isaac, Mark Hamill, Carrie Fisher, Lupita Nyong’O, Domhnall Gleeson, Anthony Daniels, Gwendoline Christie, Benicio Del Toro, Laura Dern, Kelly Marie Tran, ed Andy Serkis.

Il film è previsto al cinema per il 15 dicembre 2017.