Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, chi avrebbe dovuto interpretare Matt Smith? [SPOILER]

ATTENZIONE L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER SUL FILM!

Chi avrebbe dovuto interpretare Matt Smith ne L’Ascesa di Skywalker? Un giovane o rinato Imperatore Palpatine? Un Jedi? O un ufficiale del Primo Ordine?

Matt Smith è un attore britannico di una certa fama, grazie alla sua interpretazione dell’Undicesimo Dottore in Doctor Who e per esser stato nelle prime due stagioni di The Crown il Principe Filippo di Edimburgo, marito della Regina Elisabetta II. Un attore che pian piano sta facendo sempre più parlare di sé, recentemente ha anche interpretato Charles Manson in Charlie Says (arrivato in Italia solamente in home video), e inizialmente avrebbe dovuto avere un ruolo nel nono episodio della saga centrale di Star Wars.

Leggi anche: rivelato il cameo di Kevin Smith ne L’Ascesa di Skywalker

L’Ascesa di Skywalker è uscito da poco più di una settimana e sta facendo discutere chiunque, dividendo stavolta sia il pubblico che la critica. Un film che ha visto il ritorno di volti ben noti ai fan, come quello di Ian McDiarmid, e di nuovi, e tra questi ultimi sarebbe dovuto esserci anche Matt Smith, che un anno prima dell’uscita del film era stato confermato come uno degli interpreti della pellicola.

Una notizia che è stata soggetta a conferme e negazioni da parte anche dello stesso attore, che alla fine non è apparso veramente all’interno del film. Ma chi avrebbe dovuto interpretare?

Dato il tipo di prestanza scenica che l’interprete di Doctor Who può offrire si è pensato ad una versione giovanile dell’Imperatore Palpatine, oppure ad una nuova incarnazione di quest’ultimo personaggio, o ancora un personaggio che fosse legato fortemente a quello dell’antagonista interpretato da sempre da Ian McDiarmid. E in effetti, stando ad una teoria riportata dal sito Screen Rant, sembra essere più che possibile che inizialmente l’attore britannico dovesse interpretare il figlio dell’Imperatore.

Come ben sappiamo ormai in Episodio IX veniamo a scoprire che Rey è la nipote di Palpatine, e quindi che suo padre era il figlio dell’Imperatore stesso, ed anche se alla fine il ruolo del padre di Rey è andato all’attore Billy Howle alcuni rumor riportano che Smith avrebbe potuto avere quel ruolo.

Ovviamente ci viene da pensare che un attore così celebre fosse sprecato per un ruolo simile, e quindi che alla fine non l’abbiano ingaggiato proprio perché sarebbe potuto essere solo una distrazione per lo spettatore durante le sequenze flashback in cui vediamo Rey da piccola insieme ai suoi genitori. Ma viene anche da pensare che in una precedente versione della sceneggiatura i genitori della protagonista interpretata da Daisy Ridley avessero un ruolo ben più grande ed importante all’interno della storia.

Tutti dubbi e curiosità che potrebbero trovare risposta in contenuti extra che verranno pubblicati più avanti nel tempo.


Star Wars: L’Ascesa di Skywalker (Star Wars: The rise of Skywalker) uscirà nelle sale italiane il 18 dicembre 2019, con J.J. Abrams alla regia, su una sceneggiatura di Chris Terrio e dello stesso Abrams, che hanno pesantemente rimaneggiato la sceneggiatura precedentemente scritta da Derek Connolly e Colin Trevorrow, dopo il licenziamento di quest’ultimo come regista della pellicola, e con Kathleen Kennedy, Michelle Rejwan e lo stesso Abrams come produttori.

La fotografia è a cura di Dan Mindel, mentre la colonna sonora è ovviamente composta da John Williams.

Nel cast Daisy Ridley (Rey), Adam Driver (Ben Solo / Kylo Ren), John Boyega (Finn), Oscar Isaac (Poe Dameron), Carrie Fisher (Leia Organa), Mark Hamill (Luke Skywalker), Domnhall Gleeson (Generale Hux), Lupita Nyong’o (Maz Kanata), Joonas Soutamo (Chewbacca), Kelly Marie Tran (Rose), Anthony Daniels (C-3PO), Billie Lourd (Tenente Connix), Keri Russell (Zorii Bliss), Naomi Ackie (Jannah), Dominic Monaghan (Beaumont), Richard E. Grant (Generale Pryde), Billy Dee Williams (Lando Calrissian) e Ian McDiarmid (Imperatore Palpatine).

Andrea D'Eredità

Andrea D'Eredità

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: