Star Wars: L’Ascesa di Skywalker si sforzerà di dare un finale coerente a tutti e 9 i film

JJ Abrams ha affermato, in un recente articolo di EW, che Star Wars: L’Ascesa di Skywalker si sforzerà di dare un finale coerente a tutti e 9 i film.

I finali sono la cosa che mi spaventa di più“, ha ammesso JJ Abrams, e questo significa che scrivere e dirigere Episodio IX deve essere stato almeno un po’ terrificante.

Dopotutto, probabilmente non c’è mai stato un film incaricato di concludere così tante storie lungo un periodo cinematografico tanto vasto come quello della Saga degli Skywalker. Il film termina non solo la trilogia prodotta dalla Disney, che è stata lanciata con Il Risveglio della Forza nel 2015, ma anche i sei precedenti film, iniziati con Una Nuova Sperzan del 1977.

Quindi sono 42 anni di avventure fantasy nello spazio di successo che in qualche modo si concludono con un ultimo film.

“Si tratta di portare a termine questa cosa in un modo che sia emotivo e significativo, ma che sia anche soddisfacente in termini di risposta a quante più domande possibili”, ha Abrams. “Quindi, se tra anni, qualcuno guarderà questi, tutti e nove, starà guardando una storia costruita nel modo più coerente possibile.”

Detto questo, Abrams ha notato che nello scrivere il film (insieme a Chris Terrio), il regista ha lasciato spazio all’ispirazione e all’imprevisto.

“Mentre c’erano molte cose che erano state pianificate e discusse – George Lucas stesso ha detto che quando lo ha creato lo ha visto come tre opere teatrali in tre atti – ciò non significa che non ci siano nuove scoperte, ciò non significa che non ci siano cose che ti vengono in mente e che ti fanno capire: ‘Oh, ecco un’opportunità’. Inoltre non significa che esiste un elenco di risultati imposti che dobbiamo seguire a causa delle configurazioni. Ma sapevamo anche che questa era la fine della trilogia e deve essere soddisfacente. Siamo saliti a bordo di questo progetto sapendo che deve essere un finale.”