Star Wars: The Rise of Skywalker, il ritorno di Palpatine è sempre stato nei piani

Come la Lucasfilm ci ha anticipato grazie al teaser trailer di Star Wars: The Rise of Skywalker e grazie all’apparizione di Ian McDiarmid sul palco della Star Wars Celebration, nel capitolo conclusivo della nuova trilogia sequel e della saga degli Skywalker comparirà l’Imperatore Palpatine alias Darth Sidious, signore oscuro dei Sith.

La cosa ha sorpreso non poche persone, ma a quanto parte, stando ad una dichiarazione del presidente della Lucasfilm, Kathleen Kennedy, la cosa è sempr stata nei piani della compagnia.

Il grande shock, ovviamente, è la ricomparsa di Palpatine. Cosa puoi dirci di questo, per quanto tempo è stato nei piani?

Ciò è stato nel progetto per molto tempo, si. Non eravamo certi del modo in cui lo avremo fatto [comparire], ma c’è sempre stato…

Sempre stato nell’episodio IX?

Sì.

Il regista e co-sceneggiatore JJ Abrams ha parlato poi del lavoro fatto con Ian nel film.

“Lavorare con Ian è stata una delle esperienze più belle che abbia mai avuto. È un attore straordinariamente bravo. E penso che sarà molto divertente per il pubblico.”

Qui sotto potete vedere l’intervista: