Star Wars: The Rise of Skywalker, J.J. Abrams ha parlato del significato dal titolo

A seguito della presentazione di Star Wars: The Rise of Skywalker lungo il panel dedicato durante lo Star Wars Celebration, il regista della pellicola, J.J. Abrams, ha avuto modo d’incontrare dei giornalisti, e nel particolare in queste interviste ha potuto parlare del significato del titolo.

“Il titolo sembra essere quello giusto per questo film, so che è di stampo provocatorio e pone un sacco di domande, ma penso che quando vedrete il film, intenderete cosa significa”, ha spiegato Abrams. “Ma nel flusso dei vari titoli, questo film ha avuto una responsabilità molto strana. Doveva essere la fine non solo di tre film, ma di nove, e l’idea di dover incorporare le storie che sono venute prima, stranamente, è la storia del film.”

Star Wars si occupa anche di temi legati all’eredità e, come ha indicato Luke nel trailer, è presente una nuova generazione che eredita ciò che è accaduto prima.

“Che si tratti dei peccati del padre o della saggezza acquisita, la domanda è: può questa nuova generazione essere all’altezza del compito? Possono resistere a ciò che devono fare? E così in un certo senso mi sento come se noi, creando in questo film, avessimo ereditato molto e la domanda è: possiamo farlo. E’ una domanda che ci poniamo ogni giorno.”

Questo nono e ultimo episodio nella saga degli Skywalker prevede anche il ritorno dell’Imperatore Palpatine (Ian McDiarmid), la cui presenza è stata accennata negli ultimi secondi del trailer e successivamente confermata sia da McDiarmid che da Abrams.

“Il film non riprende immediatamente dopo l’ultimo film. È passato un po’ di tempo”, ha detto Abrams. “Questo film è un’avventura che il gruppo continua ad affrontare insieme. Una delle grandi che ho amato sviluppare e su cui ho apprezzato molto lavorare, è la dinamica tra tutti i personaggi. Sono incredibili insieme, ed è qualcosa che sono entusiasta di vedere.”

Infine, in una nuova intervista con IGN, Abrams ha accennato al fatto che si è seduto a parlare con George Lucas in persona, prima di cominciare a filmare l’episodio 9. Ha ribadito anche il suo obiettivo è quello di prendere gli otto film precedenti e dare un finale a tre trilogie: “Voglio che un bambino guardi gli episodi dall’uno al nove e veda quella storia”.

Fonte