Stargirl: fra easter egg e probabili collegamenti futuri con gli altri show DC

Stargirl di Geoff Johns e prodotta esecutivamente da Greg Berlanti, è l’ultimo show targato DC ad unirsi per unirsi all’universo live-action DCTV, con Brec Bassinger nel ruolo della giovane Courtney Whitmore aka Stargirl.

Leggi anche: Brec Bassinger parla della serie e di come Geoff Johns l’abbia aiutata

Non solo il dramma dell’universo DC porta in vita uno dei più giovani eroi dei fumetti, ma gli spettatori hanno anche avuto modo di vedere la Justice Society of America in azione. Mentre la Justice Society ha lasciato il segno nelle interazioni live-action attraverso Smallville e Legends of Tomorrow, Stargirl è diventato il primo spettacolo ad esplorare in profondità uno dei team più iconici della DC.

Stargirl non seguirà solo la storia della formazione originale del gruppo, ma anche la prossima generazione, guidata da Courtney. La Justice Society è stata caratterizzata da diversi personaggi che hanno assunto titoli che altri uomini e donne hanno portato negli anni. Da The Flash e Green Lantern, da Wildcat a Hourman, l’eredità è un elemento chiave nel gruppo.

Nella scena d’apertura della serie vediamo alcuni dei membri della JSA in azione, ed altri sono citati attraverso easter egg. In particolare vediamo l’elmo di Jay Garrick, la Cometa Cremisi o meglio noto come il Flash della Golden Age; vediamo Ted Grant aka Wildcat come il primo a morire; vediamo Hourman combattere contro Trigress prima di essere colpito da The Wizard. In un altro momento del pilot vediamo Pat, padre adottivo di Courtney, frugare in un vecchia baule e sfogliare vecchi fascicoli, e in un secondo momento lo vediamo ispezionare una mappa e profili con su scritto “JSA Classified” sul fronte, Ovviamente è una scena creata per stabilire che quelle sono informazioni sensibili, con un introduzione che in realtà non brilla in quanto a scrittura, ma è anche un cenno alla serie a fumetti 2005-2008 con lo stesso nome di cui Johns ha scritto diverse edizioni.

Vediamo quindi anche Dr. Mid-Nite, portato via d una misteriosa forza di energia oscura, e infine fra i rimandi evidenti vediamo Starman, colui che ha impostato il percorso di Courtney per diventare un eroina con il suo Bastone Cosmico che l’ha scelta 10 anni dopo. Nel pilot, Starman muore dopo essere stato colpito da Icicle. Mentre Sylvester è Star-Spangled Kid nei fumetti, la versione di Stargirl ha un approccio diverso. In questa incarnazione, prende il nome Starman da adulto, che è il nome da supereroe del personaggio DC, Ted Knight.

Degno di nota è anche un easter egg che si fatica a notare, visto che è messo in scena velocemente e si può perdere. Mentre la maggior parte dei fan conosce Lanterna Verde grazie ad Hal Jordan, John Stewart o quelli recenti, l’Emerald Knight di Stargirl e quello della Golden Age, ovvero Alan Scott, membro della Justice Society. Durante la prima della serie, mentre non appare sullo schermo, ma l’energia verde della Lanterna può essere vista sfondare il tetto dell’edificio in cui sta combattendo la Injustice Society.

In ultimo, quando Courtney scopre gli oggetti e le cartelle sulla JSA di Pat durante il momento difficile in cui ha dovuto accettare la sua nuova vita a Blue Valley, scopre una foto che mostra più membri della JSA oltre a quelli che appaiono durante i flashback. Nel ritratto vediamo personaggi come Hawkman, Hawkgirl, Doctor Fate, Johnny Thunder, Sandman e Thunderbolt. Resta da vedere se questi membri della Justice Society appariranno sullo schermo nella prima stagione di Stargirl.

Tutto questo diventa ancor più interessante se si pensa poi che Stargirl non solo fa parte del palinsesto DC Universe, ma anche parte del multiverso DCTV iniziato da Greg Berlanti attraverso l’Arrowverse, cosa che si può evincere particolarmente nel finale di Crisi sulle Terre Infinite.

La serie prodotta da Geoff Johns sta aprendo una nuova strada per gli spettacoli live-action della DC, e speriamo che ciò porti alla creazione di un consiglio / fucina di idee composto dal dream team creativo dell’Arrowverse, Geoff Johns e i creativi dietro le serie DC Universe (magari portando con loro anche il budget a cui possono attingere).

Stargirl non solo vede l’ascesa di uno dei più iconici supereroi adolescenti della DC, ma segue anche l’iconico gruppo di supereroi, la Justice Society of America. Anche se rimarrà per lo più da sola per la prima stagione, la serie DC Universe ha già imposto i suoi collegamenti con il franchise di successo, l’Arrowverse, ben prima della premiere della serie. Sebbene Courtney e la Justice Society siano stati già rappresentati in live-action, Stargirl è diventata un mezzo per dare loro il giusto riflettore senza essere personaggi ospiti in altri programmi DCTV. Dopo la prima del pilot su DC Universe, quali sono i collegamenti dello show con l’Arrowverse e altri show DC Universe?

Una grande sorpresa che gli spettatori dell’Arrowverse non si aspettavano è stata l’inclusione di Stargirl prima ancora che fosse presentato in anteprima. Quel momento è accaduto alla fine di Crisi sulle Terre Infinite, come detto sopra, quando è stato rivelato che Oliver Queen aveva riavviato il Multiverso. Mentre gli eroi di Terra-Prime credono che ora ci sia un solo universo, viene mostrato un montaggio di universi alternativi che include diversi altri spettacoli DC al di fuori della The CW. La prima serie non-CW a ottenere la propria Terra è Stargirl poiché Oliver non solo li ha posti su Terra-2, ma ha dato loro una versione re-immaginata di essa.

Prima del crossover, Terra-2 era conosciuta come la casa dei personaggi come Harry Wells, Jesse Quick e Black Siren. Durante la premiere della stagione 8 di Arrow, la visita di Oliver su Terra-2 ha portato alla sua distruzione, ma grazie al sacrificio finale di Oliver nei panni de Lo Spettro, Terra-2 è stata rianimata e riavviata per fungere da casa per lo show Stargirl.

Durante il loro cameo abbiamo potuto vedere Courtney in squadra con STRIPE, nonché i nuovi Hourman, Dr. Mid-Nite e Wildcat. Mentre gli eroi di Terra-Prime devono ancora conoscere il nuovo Multiverso, il crossover ha stabilito ufficialmente Stargirl come parte dell’Arrowverse, il che può portare a futuri crossover, come già anticipato dall’interprete di Stargirl e da Geoff Johns in persona. Dato ciò che è stato finora, la Terra-2 di Stargirl non sembra avere alcuna caratteristica della Terra-2 originale.

Ovviamente però bisogna fare i conti anche con le altre serie DC Universe, visto che Stargirl è a tutti gli effetti la quarta prodotta dopo Titans, Doom Patrol e la cancellata Swamp Thing. Tutti i progetti sono stati prodotti da Geoff Johns e Greg Berlanti assieme, quindi qualche connessione è normale aspettarsela, ma è stato proprio il crossover dell’Arrowverse a stabilire il perché questi show non sono collegati. Prima e dopo Crisi sulle Terre Infinite è stato stabilito che Doom Patrol era nel suo universo a parte rispetto a Titans.

Mentre Stargirl era in sviluppo, Johns ha confermato che per ora il suo spettacolo non si sarebbe incrociato con gli altri spettacoli dell’Universo DC. Tuttavia, il crossover dell’Arrowverse è riuscito a riunirli tutti senza metterli nello stesso mondo.

Grazie al nuovo canone del Multiverso DCTV, settato durante la parte 5 del crossover, ogni spettacolo DC Universe è diventato ufficialmente parte dell’Arrowverse. Con Stargirl su Terra-2, Titans ambientato su Terra-9 e Doom Patrol su Terra-21. In questo modo la DC ha preparato il terreno per futuri incontri. A seconda della trama, Stargirl può facilmente fa parte di un crossover con gli altri show DCTV nelle stagioni future. Quindi, sebbene non sia interamente collegato a Titans e Doom Patrol, l’Arrowverse li ha comunque connessi come parte dello stesso Multiverso. Dato che c’è ancora un’intera stagione 1 di Stargirl da esplorare, resta da vedere se ci saranno avvisaglie di qualche tipo.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: