Supergirl 6: la premiere spiega perché l’eroina non è presente in Superman & Lois

La premiere della sesta stagione di Supergirl ha offerto una spiegazione al motivo per cui non è stata menzionata Kara Zor-El nei primi episodi di Superman e Lois. Questa è una domanda che ha infastidito molti Super-Fan, vista la frequenza con cui i vari show che compongono l’Arrowverse si incrociano e fanno riferimento tra loro.

La storia principale di Superman e Lois è incentrata sull’Uomo d’Acciaio e la più grande reporter del mondo, mentre si trasferiscono da Metropolis a Smallville con i loro figli adolescenti. A parte le sfide legate alla genitorialità, la serie ha visto Lois e Clark affrontare le macchinazioni del miliardario corrotto Morgan Edge e un misterioso straniero di un’altra Terra, che ha un profondo odio verso Superman. Hanno anche dovuto affrontare la disapprovazione del padre di Lois, il generale Sam Lane, a cui non piaceva l’idea che Superman non fosse così prontamente disponibile perché Clark aveva assunto un lavoro come assistente allenatore di football in modo da poter passare più tempo con i suoi figli.

Una domanda che i fan di Arrowverse hanno posto sulla scia dei primi cinque episodi di Superman e Lois era perché Supergirl non fosse comparsa nel sostituire Superman nell’affrontare disastri naturali e assistere il Dipartimento della Difesa. Per qualche ragione, il nome di Kara non è mai stato un’opzione per alleviare le preoccupazioni del Generale Lane sulla disponibilità di Clark, nonostante abbia assunto un ruolo importante nel sorvegliare il pianeta durante la prima metà della stagione 5, quando Clark era via dal mondo in visita ad Argo City.

Anche se avrebbe potuto avere senso per Supergirl e il generale Lane essere riluttanti a lavorare insieme dopo gli eventi della stagione 1 (in cui il generale Lane era uno dei principali antagonisti), quella storia, così come l’odio del generale Lane per gli alieni, è stata apparentemente rifusa dalla Crisi. Per fortuna, una spiegazione è stata finalmente fornita dalla premiere della sesta stagione di Supergirl, “Rebirth”.

Gli eventi hanno visto Lex Luthor prendere il controllo della Fortezza della Solitudine e armarsi con una varietà di armi aliene, dopo aver acquisito i poteri divini del gruppo segreto Leviathan. Mentre Supergirl ei suoi alleati sono stati in grado di trovare un modo per depotenziare Luthor, la loro vittoria è arrivata a un costo elevato, con Kara Zor-El che si è sacrificata per distrarre Luthor in un momento chiave ed è stata fatta sparire con un proiettore di zona fantasma.

L’episodio si è concluso con Supergirl ancora intrappolata nella Zona Fantasma ei suoi alleati alla disperata ricerca di un modo per salvarla.

Con Rebirth originariamente previsto per essere parte del finale della stagione 5, prima che le riprese venissero interrotte dalla pandemia, sembra chiaro ora che i primi episodi di Superman e Lois siano stati scritti con la consapevolezza che Supergirl sarebbe stata nella Zona Fantasma per un periodo piuttosto lungo. Questa svolta era probabilmente pianificata anche per coprire l’assenza di Melissa Benoist, che era incinta e stava lavorando a un programma di riprese ridotto durante le riprese degli episodi finali della stagione 5. Era sicuramente fastidioso per i fan dell’Arrowverse non avere una spiegazione per l’assenza di Supergirl, ma adesso le cose dovrebbero essersi risolte.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: