Superman risultava più oscuro in Batman V Superman perché visto attraverso gli occhi di Batman

Zack Snyder rivela che Superman (Henry Cavill) è stato proiettato attraverso gli occhi di Batman (Ben Affleck) all’inizio della loro battaglia in Batman V Superman: Dawn of Justice.

Leggi anche: Zack Snyder parla di Superman, Zod e l’odio verso i film coi super-eroi senza conseguenze

Il film del 2016 è stato per laWarner Bros. ‘ primo grande passo verso la costruzione del DCEU, dopo aver lanciato il franchise con Man of Steel nel 2013. La prospettiva di vedere due dei supereroi più iconici sul grande schermo insieme ha eccitato tanti fan e personalità di Hollywood, ma mentre è stato un grande successo al botteghino, ha ottenuto una risposta divisiva dal pubblico.

Non è un segreto che Batman V Superman sia stato uno dei film più polarizzanti della memoria recente. Mentre alcuni fan hanno elogiato la versione unica di Snyder su due personaggi, altri non erano esattamente entusiasti di molte delle sue scelte creative. La produzione dietro le quinte e la successiva risposta del pubblico hanno influenzato l’aspetto che il DCEU stava avendo, portano alla fine ad un distanziamento dall’approccio iniziale in favore di una maggiore concentrazione su film stand-alone.

Quattro anni dopo che il film è uscito nelle sale, Snyder si è seduto nel suo auto-isolamento da Coronavirus parlando della pellicola. Anche se la pellicola non era esattamente difficile da decifrare prestando attenzione e non guardandola superficialmente, fa comunque piacere sentire un regista parlare del suo film come in un qualsiasi “commento del regista”.

Parlando del combattimento, l’intera sequenza è stata così intensa e drammatica che sottili dettagli come questo avrebbero potuto comprensibilmente sfuggire delle persone. Il regista ha rivelato che ad un certo punto all’inizio della rissa, Superman viene mostrato dal punto di vista di Batman, quindi ecco perché l’Uomo D’Acciaio improvvisamente appare più spietato e pericoloso. Questo ha senso considerando che Clark Kent inizialmente appare minaccioso in cielo, ma mette anche in luce la cieca oscurità di Batman, ingannato da Lex, che non sente ragioni nemmeno quando Superman tenta di approcciarsi a lui facendo appello alla sua umanità.

Fallito il tentativo però, poco dopo, quando entrambi sono sul tetto Superman intima Batman di rimanere a terra perché se l’avesse voluto l’avrebbe già ucciso.

Quando di recente Affleck ha parlato della sua esperienza col DCEU, l’attore ha detto che gli è piaciuto molto lavorare a Batman V Superman rispetto a Justice League, per via del fatto che il suo personaggio che era più afflitto da problemi rispetto al cambiamento stilistico dell’ultimo minuto operato da Joss Whedon. Cavill, d’altra parte, non sembra guardare indietro al film del 2016 con la stessa passione, dicendo che si sentiva come se fosse un film di Batman più di ogni altra cosa.

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: