Swamp Thing: approfondimenti fra dietro le quinte e ipotesi per la cancellazione

Grazie ad un nuovo video condiviso dalla piattaforma di streaming stessa, potete dare un’occhiata dietro le quinte alla serie originale DC Universe, Swamp Thing, che ha già raccolto un non indifferente gruppo di fan che già l’amano.

Swamp Thing segue Abby Arcane mentre indaga su quello che sembra essere un virus mortale proveniente da una palude in una piccola città della Louisiana, ma presto scopre che la palude contiene segreti mistici e terrificanti. Quando orribili e inspiegabili orrori emergono dalla torbida palude, nessuno è più al sicuro. Prima di passare però al video BTS, che comunque trovate in calce alla notizia, parliamo dei motivi dietro la cancellazione dello show.

Come sapete, di recente lo show è stato cancellato dalla Warner Bros. e le teorie sono diverse.

Ci sono state segnalazioni di una chiusura anticipata prima delle riprese del finale di stagione e sembra che lo show abbia perso il sostegno dei dirigenti prima ancora che fosse trasmesso. Il servizio di streaming DC Universe non ha nemmeno un anno di vita, ma i dirigenti sono già preoccupati per gli abbonati e la copertura. Anche se Swamp Thing è stato recensito positivamente dalla critica, e i fan di tutto il mondo lo hanno celebrato, Warner e DC Universe hanno ugualmente messo fine allo show. Secondo una fonte, le motivazioni sarebbe da attribuire a una serie di divergenze creative tra le persone coinvolte, con uno che desiderava qualcosa di più in linea con il genere horror, e l’altro che ha cercato uno stile a rilascio settimanale, da qui l’assunzione di Len Wiseman per la direzione. Questa teoria però è stata smentita quasi subito.

La seconda ipotesi lasciava intendere che questo tipo di evento potesse esser conseguenza di un piano più vasto della WarnerMedia di creare una piattaforma streaming che comprendesse i contenuti originali di TNT, HBO, TBS e Warner Bros stessa, cosa che potrebbe quindi annettere anche la piattaforma DC Universe, ritenuta di nicchia. La cosa sembrerebbe in linea con l’idea di metter su un degno concorrente alla Disney ed al suo Disney +. Successivamente la cosa è stata confermata, e DC Universe è stata rivalutata dopo il completamento dell’acquisizione di Time Warner da parte di AT&T, in quanto WarnerMedia ha posto l’accento sul lancio di una nuova piattaforma di streaming. Nelle trattative ci sono effettivamente state delle domande su come DC Universe si inserirà in quei piani.

La terza ipotesi lascia infine intendere che, secondo alcuni i rapporti iniziali, Swamp Thing è stato segnalato per ottenere una sospensione fiscale di 40 milioni di dollari dalla Carolina del Nord, ma tale importo è stato drasticamente ridotto dopo una confusione nelle pratiche di archiviazione. Ora sappiamo che non è il caso, come ha spiegato il reporter di StarNews, Hunter Ingram.

“Nella loro domanda di sovvenzione”, dice Ingram. “Hanno stimato che avrebbero speso quasi 20 milioni di dollari solo con l’episodio pilota, ed è così che avrebbero recuperato 4,9 milioni dal programma di sovvenzioni, separatamente nel resto della stagione.”

Infine però il direttore del North Carolina Film Office, Guy Gaster, ha contestato tali affermazioni.

“In questo progetto, Swamp Thing aveva dei fondi messi da parte. Come altri stati che offrono questo tipo di programmi, avviene tutto dopo che il lavoro è stato completato ed è stato verificato in qualche modo. Per noi è una procedura audit che deve essere eseguita da un CPA indipendente della Carolina del Nord, ma il premio accumulato dal programma di sovvenzione era di circa 4,9 milioni per il solo episodio pilota, e poi altri 12 milioni per il resto della prima stagione. Quelle offerte sono state fatte in anticipo rispetto alla produzione e concordate prima dell’inizio della stessa. Certamente contesterò pubblicazioni che hanno detto che questa era un’offerta che in qualche modo era stata ritirata dalla Warner Bros.”

Per concludere questa torta di Pan si Spagna melmoso a 4 strati, James Wan produttore della serie, ha commentato la notizia proprio questa mattina (ora italiana), cadendo dal pero. Testualmente ha detto nel post: “Non so davvero e non capisco perché Swampthing sia stato cancellato, ma posso dirvi questo: l’intero cast e la troupe sono orgogliosi del grande lavoro che abbiamo fatto. Guardate l’episodio 2 e immortalate questi 10 episodi. Swampy se lo merita“.

In questo affascinante dietro le quinte che potete vedere qui sotto, potete carpire tutta l’azione horror di cui avete bisogno, ed ogni venerdì potete godere di un nuovo episodio.

 

A differenza di Titans e Doom Patrol, Swamp Thing sarà più una serie horror, rimanendo quindi fedele al tono dei fumetti. Questo ha senso, considerando che James Wan è uno dei produttori esecutivi. Mentre Wan ha recentemente lasciato il segno nel genere dei supereroi con Aquaman, è stato a lungo un famoso autore horror portando in vita franchise come Saw e The Conjuring. Swamp Thing è proprio uno dei giocattoli con cui trova più affinità.

La serie segue Abby Arcane (Crystal Reed) mentre indaga su quello che sembra essere un virus mortale della palude in una piccola città della Louisiana. Tuttavia, le cose cambiano quando scopre che la stessa palude contiene alcuni segreti terrificanti. Mentre questi segreti vengono alla luce, Alec Holland (Andy Bean) si trasforma misteriosamente nella creatura nota come Swamp Thing (Derek Mears).

Swamp Thing si ispira principalmente alla run iconica di Alan Moore, ma Wan in precedenza ha rivelato che avrebbe preso anche alcuni spunti dalla classica storia d’amore Beauty and the Beast.

“È una storia umana”, ha spiegato Wan. “Fondamentalmente, è Beauty and the Beast. Parla di questo ragazzo che lotta per trovare la sua umanità mentre si sta trasformando e diventando sempre più un mostro. [Come Aquaman, Swamp Thing è] un altro prodotto di proprietà in cui penso che il materiale originale sia sorprendente, con molti personaggi davvero affascinanti.”

Il resto del cast di Swamp Thing include Kevin Durand nei panni di Floronic Man, Henderson Wade nei panni di Matt Cable, Maria Sten nei panni di Liz Tremayne, Jeryl Prescott nei panni di Madame Xanadu, Ian Ziering nel ruolo di Blue Devil, Will Patton nel ruolo del generale Sunderland e Virginia Madsen nel ruolo di Maria Sunderland.