Tesoro, mi si sono ristretti i ragazzi: Disney pronta ad un reboot/sequel

Quando veniamo messi di fronte a un film in live-action della Disney come gli ultimi che ha rilasciato, ci si rende conto che lo studio sta solo rifacendo i suoi classici film animati, e in questo senso la Mouse House sta uscendo un po’ da quella che era il suo piano d’azione tempo fa.

La Disney era solita sviluppare film originali per famiglie che non erano legati delle proprietà pre-esistenti. E una delle stelle brillanti di quell’epoca è l’amatissimo classico del 1989, Tesoro, mi si sono ristretti i ragazzi. Ora, a distanza di 30 anni, Disney fa quello che sa fare meglio, prendendo una proprietà di successo dal passato e rifacendola per un nuovo pubblico.

Slashfilm (via PL) riporta che la Disney ha firmato con l’attore Josh Gad per recitare in un imminente reboot del classico franchise, semplicemente intitolato “Ristretti”. Il rapporto dice che Disney sta seguendo l’esempio di tanti altri film recenti e e non sta facendo un vero e proprio reboot, ma invece, ma sta utilizzando l’eredità del film originale per creare un nuovo reboot/sequel che fungerà da punto di partenza per un franchise nuovo di zecca.

Nel film, Gad interpreterà il figlio adulto del personaggio di Rick Moranis del primo film, che a 30 anni di distanza dal film originale diventa uno scienziato che in qualche modo ristringe i suoi figli.

Si dice che la Disney voglia che “Ristretti” sia un progetto cinematografico e non un nuovo progetto Disney +. Questo ha senso, dato che l’originale Tesoro, mi si sono ristretti i ragazzi è stato un grande successo al botteghino nell’89, dopo aver guadagnato oltre 222 milioni di dollari in tutto il mondo con un modesto budget di 18 milioni.