The Batman: Matt Reeves immagina un sequel con una “versione grounded” di Mr.Freeze

The Batman deve ancora debuttare nei cinema, ma i discorsi su potenziali sequel stanno già facendo notizia.

Il prossimo film del DCEU introdurrà una nuova versione di Bruce Wayne che sarà interpretata da Robert Pattinson. Diretto da Matt Reeves, l’attesissimo film solista di Batman includerà anche un cast stellare che include Zoë Kravitz nei panni di Selina Kyle/Catwoman, Colin Farrell nei panni di Oswald Cobblepot/Penguin e Paul Dano nei panni del cattivo principale, l’Enigmista.

Mentre la campagna marketing aumenta di pari passo con il clamore iniziale per il film, molti sarebbero d’accordo sul pensare che il potenziale di vedere un sequel diventa più forte ogni settimana che passa. In aggiunta ci sono anche le osservazioni del cast, che già pensano ad una potenziale trilogia.

Nelle ultime settimane, Pattinson è stato al centro delle trattative per il sequel di The Batman. Il nuovo arrivato nella DC Family ha espresso più volte interesse a riprendere il ruolo di Crociato incappucciato di Gotham, lanciando idee per potenziali cattivi da veder introdotti in futuro.

Ora, il regista del film ha rivelato i suoi pensieri sulla creazione di un sequel per The Batman.

Il regista di Batman, Matt Reeves, ha incontrato Collider per parlare del potenziale coinvolgimento di Mr. Freeze in un sequel del film. Mentre spiegava come fosse attratto da un’interpretazione più “grounded” del Cavaliere Oscuro, Reeves si è aperto all’idea di includere cattivi fantastici come Mr. Freeze in un potenziale sequel, ammettendo che una visione grounded del personaggio “potrebbe essere davvero potente”.

“Mi sento semplicemente attratto dall’idea di trovare la versione grounded di tutto. Quindi per me sarebbe una sfida cercare di capire come ciò potrebbe accadere per esempio con Mr. Freeze, che ha una storia così bella, non trovate? Penso che in realtà ci sia una versione groundeddi quella storia, che potrebbe essere davvero potente e davvero fantastica.”

Il regista ha continuato sottolineando che sarebbe interessante “provare a svelare il lato fantastico” del mito di Batman se il Bruce Wayne di Robert Pattinson dovesse diventare parte dell’universo espanso.

“Ma adoro il lato fantastico di Batman. Questa iterazione, ovviamente, pur essendo per me molto fedele ai fumetti, non implica che lo debba necessariamente essere ancora in futuro. Non è così difficile giocare col fantastico, immagino. Penso che sarebbe interessante provare a srotolare il fantastico e vedere come potrebbe avere senso in termini di coerenza.”

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: