The Batman: Robert Pattinson ha parlato del tono del film e dell’inquadratura iniziale

La star di The Batman, Robert Pattinson, ha parlato del tono del film e dell’inquadratura iniziale.

Manca meno di un mese all’uscita della cupa e radicata versione di Matt Reeves de Il Cavaliere Oscuro. Interpretato da Robert Pattinson, The Batman sarà una completa reinvenzione cinematografica del personaggio, incentrato sulle radici investigative dell’iconico eroe DC. Dai filmati che abbiamo visto, è abbastanza chiaro che questa versione di Batman è danneggiata e più violenta delle precedenti, soprattutto perché è stato l’eroe di Gotham solo per pochi anni.

È ovvio che il film sarà molto diverso dai precedenti progetti di Batman, ma quanto diverso? Parlando con GQ, Robert Pattinson ha discusso di come ha visto un montaggio preliminare di The Batman ed è rimasto sbalordito dalla scena di apertura del film, che ha descritto come “stridente”.

“Ho visto una prima versione del film da solo. E la prima inquadratura è così stridente rispetto a qualsiasi altro film di Batman, ha un ritmo completamente diverso. Era quello che Matt disse dal primo incontro che ho avuto con lui: ‘Voglio fare un giallo, noir anni ’70, come The Conversation’. E ho pensato che intendesse il mood o qualcosa del genere, il suo aspetto. Ma dalla prima inquadratura, da proprio l’idea di un giallo.”

Sebbene gli adattamenti di Batman si siano avvicinati agli aspetti investigativi del super-eroe, questa dovrebbe essere la prima volta in cui le radici noir del personaggio vengono trattate come un punto focale. Pattinson ha continuato sottolineando quanto sia importante l’aspetto investigativo del personaggio nel film in uscita.

“Mi sento un idiota, perché non sapevo nemmeno che Batman fosse il più grande detective del mondo. Non l’avevo mai sentito in vita mia, ma suona davvero bene. Semplicemente ci sono un sacco di momento in cui lui è tra i poliziotti. Normalmente, quando vedi Batman, arriva e picchia le persone. Ma ha conversazioni e ci sono scene emotive tra di loro, che non credo siano state viste in nessuno degli altri film.”

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: