The Batman: Robert Pattinson si è detto incredulo di esser stato scelto

Nonostante qualcuno ancora perori l’inutile critica portata avanti dal niente, Robert Pattinson si è dimostrato un grande attore che ha attraversato percorso di crescita davvero notevole da quanto il pubblico del cinema di massa lo conobbe con i film della saga di Twilight.

Pattinson ha lavorato duramente per reinventarsi. I suoi anni post-young adult sono stati imprecisamente non commerciali e straordinariamente avventurosi. In quel periodo, Pattinson ha lavorato con alcuni dei registi più famosi del cinema: David Cronenberg, Anton Corbijn, James Gray, Werner Herzog, i fratelli Safdie. Più di recente, è stato un naufrago intergalattico in High Life, un divertente, seppur folle, film di fantascienza distopica del regista francese Claire Denis, e presto potremo vederlo nell’horror The Lighthouse del grande Robert Eggers.

Quindi, mentre attendiamo di poterlo vedere al fianco di Willem Dafoe, è bene ricordare che lo vedremo anche nei panni del Crociato Incappucciato della pericolosa e tentacolare Gotham City, nel film di Matt Reeves.

A proposito di questo film Pattinson ha detto in un intervista on Esquire:

“È un po’ folle. Ero così lontano dal pensare che fosse una prospettiva realistica. Letteralmente non capisco come ci sono riuscito ad ottenere la parte.”

Il resto di noi potrebbe riflettere sul fatto che effettivamente ce l’ha fatta, e probabilmente perché è una delle star maschili più guardabili e insieme imprevedibili della Hollywood moderna. E, come osserva Dafoe, ha sicuramente la mascella per questo per interpretare Bruce Wayne.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: