The Boys 2: lo showrunner condivide una foto che anticipa un “ruolo segreto” per Patton Oswalt

Proprio prima che la prima stagione di The Boys debuttasse su Amazon Prime Video, il servizio di streaming è stato veloce a dare il via libera alla serie per un’altra stagione – e quel gioco ha dato i suoi frutti.

The Boys è stato un successo di critica e commerciale immenso e la compagnia ha annunciato che è stato uno dei loro prodotti più visti, poco dopo la sua uscita.

Con un rinnovamento così precoce ovviamente i lavori della seconda stagione non avrebbero tardato a creare risonanza nel web, infatti già ieri vi abbiamo mostrato alcune immagini leak dal set, ed oggi quindi andiamo con una nuova immagine – non esattamente dal set – che potrebbe anticipare l’ingresso di un nuovo personaggio.

Lo showrunner Eric Kripke ha rivelato che lo show mostrerà un cameo importante nella stagione 2 portato in scena dal comico e famoso nerd, Patton Oswalt.

Kripke ha anticipato molti importanti cambiamenti in arrivo nella seconda stagione di The Boys, in particolare con Hughie e Butcher apparentemente ai lati opposti della lotta. Lo showrunner si è rivolto ai due personaggi che stavano per scontrarsi, specialmente dopo il massiccio cliffhanger nel finale che ha rivelato che la moglie di Butcher era ancora viva.

“C’è un modo in cui possiamo ancora onorare il fumetto ma poi tirare via il tappeto per dire che non hanno affatto lo stesso retroscena?”, ha detto Kripke a EW (via CB). “E se potessimo lavorare in tal modo potremmo scioccare i lettori del fumetto ma presentare anche qualce rimandi a, sebbene questi personaggi abbiano così tanto in comune, improvvisamente si ritrovano in due spazi diversi. Che cosa succede a loro nella seconda stagione?”

Kripke ha spiegato la decisione non solo di cambiare il canone dei fumetti che ha visto la moglie di Butcher uccisa, ma anche di vivere in segreto con il figlio del vile supereroe Patriota.

“Hai questo bambino che è metà umano e metà mostro; metà della persona che Butcher ama di più al mondo e metà della persona che Butcher odia di più al mondo”, ha detto Kripke. “È un personaggio troppo perfetto per non sopravvivere.”

The Boys è un anti-superhero drama, basato sull’omonimo fumetto di Garth Ennis e Darick Robertson, prodotto da Seth Rogen ed Evan Goldberg per Prime Video di Amazon.

L’irriverente serie, creata da Eric Kripke (Supernatural), segue l’idea secondo la quale i supereroi non possano essere tutti buoni e di nobili intenzioni. Cosa succederebbe, dunque, se usassero i propri poteri e il proprio status per corrompere le autorità, scendere a patti con aziende di poco rispetto o perpetrare abusi di ogni tipo? Servirebbe qualcuno per tenerli a bada. Ed è qui che entrano in gioco i Boys, un gruppo di guardiani riunitisi per contrastare i Seven, i sette supereroi pagati dall’agenzia multimiliardaria Vought International.

Dietro i sorrisi smaglianti e la loro straordinaria forza si celano infatti azioni tutt’altro che nobili, e farle venire alla luce sarà un’impresa davvero eroica. Ironizzando su come venga spesso utilizzata la metafora del supereroe dai politici, dalle celebrità e dalla cultura mediatica del nostro tempo, Kripke porta in tv una serie di grande attualità.

Nel cast Karl Urban Jack Quaid, Antony Starr, Erin Moriarty, Dominique McElligott, Jessie T. Usher, Laz Alonso, Chace Crawford, Tomer Kapon, Karen Fukuhara e Nathan Mitchell. Finora, la serie ha aggiunto Goran Visnjic e Claudia Doumit per la seconda stagione.

La prima stagione di The Boys è attualmente disponibile su Prime Video.