The Boys: Eric Kripke parla del lavoro in parallelo per sviluppare l’universo condiviso

Mentre il finale della terza stagione di The Boys ha debuttato venerdì, lo showrunner Eric Kripke e i suoi sceneggiatori sono già al lavoro per scrivere la quarta stagione, mentre Tara Butters e Michele Fazekas stanno raggiungendo il punto a metà delle riprese della sua serie spin-off senza titolo.

In qualità di creatore dell’adattamento di Amazon Prime Video della serie a fumetti di Garth Ennis e Darick Robertson, che produce insieme a Seth Rogen ed Evan Goldberg, Kripke si sta occupando delle trame in tutto il Vought Cinematic Universe, noto anche come VCU. Ciò attualmente include The Boys, la sua serie antologica animata The Boys Presents: Diabolical, diretta da Simon Racioppa, e lo spin-off sul college di supereroi guidato da Butters e Fazekas.

“Lo spinoff è già quasi a metà delle riprese. Penso che l’obiettivo generale sia iniziare a scavalcarli. La serie infatti dovrebbe arrivare una serie di mesi dopo la conclusione di The Boys”, ha detto Kripke a Variety prima del finale della terza stagione di The Boys. “E poi una serie di mesi dopo, la stagione 4 di The Boys arriverà.”

nel suo modo di essere una versione satirica dei supereroi, The Boys prende in giro molti personaggi che compaiono nel Marvel Cinematic Universe, ma non ha altro che rispetto per la sua mente creativa.

“Rendo merito a Kevin Feige, perché stiamo facendo la stessa cosa in un certo modo, lo spinoff sta raccogliendo elementi dal finale della stagione, portando quella palla in avanti, e poi la prossima stagione di The Boys ci darà la possibilità di fare crossover coi personaggi, e tutto con una campagna presidenziale in corso sullo sfondo”, ha detto Kripke. “Ci sono tutte queste cose nel mondo che dobbiamo affrontare. Quell’universo condiviso è fottutamente difficile da adattare, amico, perché alla fine sono tutti episodi della stessa serie. Quindi, bisogna non solo cercare di renderli tutti divertenti, ma raccontare questa enorme meta-storia, e in questo do molto credito a Kevin Feige. Gli manderò un cesto di frutta dicendo: ‘Bel lavoro!’.”

Al momento si conoscono pochi dettagli sulla serie spin-off di The Boys, incluso il titolo, ma frammenti della trama – che segue gli studenti di un college per supereroi gestito da Vought – sono stati presentati ai fan per tutta la terza stagione della serie madre. Il primo è stato un momento in cui una foto di Jaz Sinclair, protagonista dello spin-off, è apparsa tra le immagini di ragazzi super cresciuti in un orfanotrofio per bambini abbandonati con poteri. Un altro ci è stato segnalato dallo stesso Kripke.

“Ce n’è un altro molto piccolo, quando A-Train e Blue Hawk stanno parlando. Blue Hawk fa riferimento a: ‘Ci siamo allenati entrambi con Brink a scuola, e lui ci ha insegnato a dominare’. Perché entrambi quei ragazzi si sono diplomati al Good Oak, che è il nome della scuola [nello spinoff], e Brink è un riferimento al grande allenatore di supereroi di quella scuola che è un personaggio dello spinoff.”

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: