The Ceasars: Martin Scorsese al lavoro su una serie tv ambientata nell’antica Roma

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

Uno dei più grandi registi di sempre è sicuramente Martin Scorsese, il quale, però, ha lavorato un paio di volte anche per la televisione, producendo serie tv come Vynil Broadwalk Empire, e sembra proprio che il film maker statunitense tornerà sul piccolo schermo con una serie tv ambientata nell’antica Roma e con protagonisti i suoi giovani imperatori.

La serie si chiamerà The Caesars, e sarà scritta da Scorsese e Michael Hirst, già sceneggiatore di serie come Vikings The Tudors. A quanto pare la sceneggiatura dell’episodio pilota è già stata scritta, ma le riprese della serie dovrebbero iniziare ufficialmente solo nel 2019 e avere luogo qui in Italia. L’idea è quella di dar vita ad una serie di più stagioni incentrate sui più grandi imperatori di Roma, partendo da Giulio Cesare, che sarà protagonista indiscusso della prima stagione.

Stando alle parole di Hirst, vedremo un Cesare molto diverso da quello a cui siamo stati abituati. Infatti sarà un Cesare molto più giovane rispetto al normale, dato che tutti i grandi imperatori romani sono saliti al potere da giovanissimi, ed è una cosa che viene spesso omessa nelle diverse trasposizioni. Qui di seguito le parole di Hirst:

Nei film di solito è un uomo di mezza età, in lotta con le complessità della politica. È un personaggio incredibilmente interessante e ambizioso fin da quando era più giovane. Diversi Cesari giunsero al potere in giovane età e non lo abbiamo mai visto sullo schermo. Tratterà dell’energia, della vitalità, dell’eccesso di una giovane cultura che viene guidata da personaggi non maturi. C’è qualcosa di stupefacente nella transizione dall’essere un regno relativamente piccolo al diventare una potenza mondiale all’interno di un periodo di tempo relativamente breve. Ciò non sarebbe potuto accadere se il governo fosse stato in mano a politici stanchi e vecchi e a guerrieri scialbi.

Parole decisamente interessanti, come tutto il progetto d’altronde. Come ben sappiamo la storia della città di Roma è costernata di peccati, sesso e violenza. Tutte cose con le quali il caro Scorsese ci va tranquillamente a letto nei suoi film, anche se nelle sue ultime opere il tutto viene mostrato con ironia e in modo molto più tarantiniano, per così dire. Eccezion fatta ovviamente per il recente Silence dove abbiamo visto quello Scorsese a cui piacciono tanto le atmosfere cupe e veramente violente.


[amazon_link asins=’8875212473,B0041KW6WA,B00JZX5418,B00E9VJ124,B005Q6MHQI’ template=’ProductCarousel’ store=’cinespression-21′ marketplace=’IT’ link_id=’26e5edef-1024-11e8-a379-afb88c1ad625′]