The Falcon and the Winter Soldier: Wyatt Russell riflette su John Walker e sul suo futuro

The Falcon and the Winter Soldier ha introdotto John Walker, il nuovo Capitan America, nell’universo cinematografico Marvel.

Interpretato da Wyatt Russell, Walker era ansioso di issare lo scudo di Cap. Nell’episodio tre, sta già iniziando a mostrare segni di cedimento sotto la pressione mentre i Flag-Smashers continuano a sfuggirgli e Sam e Bucky rimangono un passo avanti nelle indagini.

I fan sanno che alcune delle serie dei Marvel Studios su Disney + servono per creare collegamenti ai film futuri, introducendo anche nuovi personaggi per i film in uscita. John Walker potrebbe essere uno di questi personaggi? Entertainment Tonight ha posto questa domanda a Russell in una recente intervista.

“Dovete chiamare Kevin [Feige]”, ha detto Russell. “Non lo so. È qualcosa che la Marvel… è qualcosa in cui non sei affatto coinvolto. È solo qualcosa che, in seguito, diventa evidente o no. E ha molto a che fare con ciò che pensano i fan, come si sentono nei tuoi confronti, le cose che vogliono vedere, e tutto ciò è totalmente fuori dal mio controllo, io cerco solo di fare un buon lavoro e spero che risulti buono abbastanza per loro per volerne di più. Ma è al di sopra del mio livello di paga.”

L’origine nei fumetti Marvel di John Walker lo imposta come l’oscuro Capitan America, che incarna una versione del patriottismo americano che Steve Rogers avrebbe disapprovato. Walker fu destinato al fallimento quando Rogers tornò per reclamare lo scudo. Durante l’intervista, Wyatt ha spiegato che, mentre il suo personaggio potrebbe cercare di seguire le orme di Capitan America, non sta cercando di imitare la performance di Chris Evans nei panni di Steve Rogers.

“La Marvel ha detto: ‘Guarda, ovviamente non sta cercando di fare quello che ha fatto Chris Evans’. Ed io ho risposto: ‘Va bene, fantastico’.”, ha detto Russell. “E in un certo senso fai quello che devi fare. È davvero eccitante per le persone mettersi nei panni del personaggio. ‘Beh, non sei quel personaggio’, ed è questo il punto. È un po’ quello che sto cercando di interpretare È divertente essere il sacco da boxe della Marvel per un minuto o più.”

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: