The Last of Us: lo showrunner crede che la serie migliorerà la storia del gioco

Lo showrunner della serie HBO di The Last of Us crede che migliorerà la storia del gioco.

The Last of Us è un punto di riferimento per quanto riguarda l’industria video ludica, e non solo, grazie ad una storia e dei personaggi che colpiscono il cuore dello spettatore sin dal prologo che nulla fa se non stringere il cuore del giocatore come pochi altri prodotti simili son riusciti a fare. Proprio per questo tipo di narrativa che il gioco offre, e per la produzione incredibilmente cinematografica, si è sempre considerato The Last of Us come un film mancato, e poco ci voleva che lo diventasse veramente, con tanto di Sam Raimi come produttore.

Non avremo il film, ma HBO ha colto la palla al volo ed è in procinto di dar vita ad una serie live-action basata sulla storia di Joel e Ellie, con Neil Druckmann (creatore del gioco) e Craig Mazin (showrunner di Chernobyl) coinvolti. Due nomi che messi insieme fanno veramente venire la pelle d’oca, ma quello che ci si chiede ora è come verrà adattata una storia legata al medium del videogioco per la televisione?

Durante una recente intervista con la BBC, Mazin ha parlato della storia e di come ci sta lavorando insieme e Druckmann, affermando che stanno apportando delle modifiche a quella originale per meglio adattarla alla televisione. Inoltre, ritiene che questi cambiamenti portino la storia ad esser addirittura migliore rispetto all’originale:

Credo che i fan siano preoccupati quando una data proprietà passa nelle mani di qualcun altro, che questo non riesca a capire il prodotto in questione o che lo andrà a cambiare. In questo caso, lo sto cambiando, ma insieme al creatore stesso del prodotto, e quindi questi cambiamenti che stiamo apportando servono per adattare ed espandere determinati elementi, senza andare a minare, bensì per migliorarli.

Quello che sembra esser certo, dunque, è che si tratterà in tutto e per tutto di una trasposizione della storia che abbiamo tutti conosciuto e giocato, e che dovrà necessariamente affrontare dele modifiche proprio per il cambio di mezzo di comunicazione. Dobbiamo tener conto del fatto che The Last of Us, per quanto abbia una componente narrativa molto forte, è un videogioco. In quanto tale ci sono ore e ore di gioco vero e proprio che non possono, per ovvie ragioni, essere trasposte all’interno di una serie tv.


The Last of Us sarà una serie HBO creata da Craig Mazin basata sull’omonimo videogioco di Naugthy Dog del 2013, scritta da Neil Druckmann e dallo stesso Mazin, e con Joan Renck come regista dell’episodio pilota.

La prima stagione, il cui numero di episodi è ancora sconosciuto, debutterà nel 2021.

Andrea D'Eredità

Andrea D'Eredità

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: